Usa il dono del tempo

usa il dono del nostro tempoSu 20. A settembre, gli ebrei hanno celebrato il nuovo anno, un festival di più importanza. Si celebra l'inizio del ciclo dell'anno, commemora la creazione di Adamo ed Eva, e ricorda anche la creazione dell'universo, che comprende l'inizio del tempo. Durante la lettura dell'argomento del tempo, ho ricordato che anche il tempo ha diversi significati. Uno di questi è che il tempo è un vantaggio che miliardari e mendicanti hanno. Abbiamo tutti 86.400 secondi al giorno. Tuttavia, poiché non possiamo salvarli (il tempo non può essere superato o ritirato), sorge la domanda: "Come usiamo il tempo a nostra disposizione?"

Il valore del tempo

Paolo era consapevole del valore del tempo ed esortò i cristiani a "comprare il tempo" (Eph. 5,16). Prima di dare uno sguardo più da vicino al significato di questo versetto, vorrei condividere con voi una poesia che descrive il grande valore del tempo:

Per sperimentare il valore del tempo

Per scoprire il valore di un anno, chiedi a uno studente che non ha superato l'esame finale.
Per scoprire il valore di un mese, chiedi a una madre che ha dato alla luce un bambino troppo presto.
Per scoprire il valore di una settimana, chiedi all'editore un settimanale.
Per conoscere il valore di un'ora, chiedi agli innamorati che stanno aspettando di vedersi.
Per scoprire il valore di un minuto, chiedi a qualcuno che ha perso il treno, l'autobus o il volo.
Per scoprire il valore di un secondo, chiedi a qualcuno che è sopravvissuto a un incidente.
Per conoscere il valore di un millisecondo, chiedi a qualcuno che ha vinto una medaglia d'argento alle Olimpiadi. Il tempo non aspetta nessuno.
Raccogli ogni momento che rimane con te, perché è prezioso.
Condividilo con una persona speciale e diventerà ancora più prezioso.

(Autore sconosciuto)

Come viene acquistato il tempo?

In termini di tempo, questo poema lo porta ad un punto che Paul rivela in modo simile in Ephesians 5. Nel Nuovo Testamento ci sono due parole tradotte dal greco in auskaufen. Uno è l'agorazo, che si riferisce all'acquisto di cose su un normale mercato (agora). L'altro è exagorazo, che si riferisce all'acquisto di cose al di fuori di esso. Paolo usa la parola exagorazo in Eph. 5,15-16 e ci ammonisce: "Presta molta attenzione a come vivi; non agire in modo imprudente, ma sforzati di essere saggio. Cogli tutte le opportunità per fare del bene in questo momento malvagio "[New Life, SMC, 2011]. Nella traduzione Luther di 1912 si dice "compra il tempo". Sembra che Paul stia cercando di costringerci a comprare il tempo fuori dal normale mercato.

La parola "comprare" non ci è molto familiare. Nella vita lavorativa è inteso come "comprare vuoto" o nel senso di "accettare". Se una persona non poteva pagare i propri debiti, poteva fare l'accordo per farsi servi della persona che doveva loro fino al pagamento dei debiti. Il loro servizio potrebbe anche essere interrotto prematuramente se qualcuno pagasse il debito al loro posto. Se un debitore è stato acquistato fuori dal servizio in questo modo, il processo è stato chiamato "trigger o buy off".

Gli oggetti di valore possono anche essere allevati - come lo conosciamo oggi dai banchi dei pegni. Da un lato, Paolo ci dice di usare o comprare il tempo. D'altra parte, vediamo nel contesto delle istruzioni di Paolo che dovremmo essere seguaci di Gesù. Paolo ci dice di capire che dovremmo concentrarci su colui che ha comprato il tempo per noi. La sua argomentazione non è perdere tempo in altre cose che ci impediscono di concentrarci su Gesù e partecipare all'opera alla quale ci ha invitato.

Di seguito il commento su Ephesians 5,16 dal volume 1 di "Gli studi di parole di Wuest nel Nuovo Testamento greco:

"Auskaufen" deriva dalla parola greca exagorazo (ἐξαγοραζω), e significa "acquistare". Nella parte centrale che viene usata qui, significa "comprare per te stesso o per il tuo beneficio". In senso figurato, significa "usa ogni opportunità per un uso saggio e sacro per fare del bene", così che lo zelo e il buon fare come Mezzi di pagamento attraverso i quali acquisiamo il tempo "(Thayer). "Time" non è Chronos (e tempo), così "il tempo in quanto tale", ma kairos (καιρος), "il tempo come strategica, epocale, periodo tempestiva ed efficace del tempo" dovrebbe essere considerato. Non si dovrebbe sforzarsi di sfruttare al meglio il tempo in quanto tale, ma di sfruttare le opportunità offerte a noi.

Dal momento che il tempo non può essere considerato normalmente come una merce che potrebbe essere letteralmente comprata, capiamo l'affermazione di Paolo metaforicamente, il che significa essenzialmente che dovremmo fare il miglior uso possibile della situazione in cui ci troviamo. Se lo facciamo, il nostro tempo avrà più significato e significato, e "ripagherà" pure.

Il tempo è un dono di Dio

Come parte della creazione di Dio, il tempo è un dono per noi. Alcuni ne hanno di più e di meno. Grazie ai progressi medici, buoni sistemi genetici e la benedizione di Dio, molti di noi sono di età superiore ai 90 e alcuni anche nel corso 100 anni saranno n. Recentemente abbiamo sentito da un uomo in Indonesia che è morto all'età di 146 anni! Non importa quanto tempo ci concede Dio, perché Gesù è il Signore del Tempo. Attraverso l'incarnazione, l'eterno Figlio di Dio è venuto nell'eternità dall'eternità. Pertanto, Gesù sperimenta il tempo creato diversamente da noi. Il nostro tempo creato è limitato nella durata, mentre il tempo di Dio è illimitato al di fuori della creazione. Il tempo di Dio non è diviso in sezioni, come il nostro, passato, presente e futuro. Anche il tempo di Dio ha una qualità completamente diversa - un tipo di tempo che non riusciamo a comprendere pienamente. Che cosa possiamo fare (e dovrebbe), è quella di vivere nel nostro tempo, nella fiducia che ci troviamo a suo tempo, l'eternità, affrontare il nostro Creatore e Redentore.

Non abusare o perdere tempo

Quando parliamo metaforicamente del tempo e diciamo cose come "non perdere tempo", intendiamo, in un certo senso, che potremmo perdere l'uso appropriato del nostro tempo prezioso. Questo accade quando permettiamo a qualcuno o qualcosa di passare il tempo a cose che non hanno valore per noi. Questo è in senso figurato, il significato di ciò che Paolo vuole che diciamo: "Prenditi il ​​tempo". Ora ci ricorda di non abusare o di sprecare il nostro tempo in un modo che ci impedisce di dare un contributo a ciò che è prezioso per Dio e per noi cristiani.

In questo contesto, quando si tratta di "comprare il tempo", dobbiamo ricordare che il nostro tempo è stato inizialmente acquistato e riconquistato attraverso il perdono di Dio da parte di Suo Figlio. Quindi continuiamo a trascorrere del tempo usando correttamente il nostro tempo per contribuire a una crescente relazione con Dio e l'un l'altro. Questo acquisto di tempo è un dono di Dio per noi. Quando Paolo ci esorta in Efesini 5,15, "con attenzione per vedere come viviamo la nostra vita, non da stolti, ma come saggi," ci dice di sfruttare le opportunità che ci dà il tempo di onorare Dio ,

La nostra missione "tra i tempi"

Dio ci ha dato il tempo di camminare nella sua luce, di condividere il ministero dello Spirito Santo con Gesù, per portare avanti la missione. Per fare questo, ci viene dato il "tempo tra i tempi" del primo e del secondo avvento di Cristo. La nostra missione in questo periodo è aiutare le altre persone a trovare e conoscere Dio, aiutarli a condurre una vita di fede e amore e confidare che alla fine Dio creerà tutto il creato ha completamente acquistato, che include anche il tempo. Prego che in GCI compreremo il tempo che Dio ci ha dato, vivendo fedelmente e annunciando il vangelo della riconciliazione di Dio in Cristo.

In ringraziamento per i doni di Dio del tempo e dell'eternità,

Joseph Tkach

presidente
GRACE COMMUNION INTERNATIONAL


pdfUsa il dono del nostro tempo