Non siamo soli

Le persone hanno paura di restare sole - emotivamente e fisicamente. Pertanto, l'isolamento in carcere è considerato una delle peggiori punizioni. Gli psicologi dicono che la paura di essere soli rende le persone insicure, preoccupate e depresse.

Dio Padre lo sapeva e quindi ripetutamente assicurava alle persone che non erano sole. Era con loro (Isaia 43,1: 3), li aiutò (Isaia 41,10) e non l'avrebbe lasciata (Genesi 5:31,6). Il messaggio era chiaro: non siamo soli.

Per sottolineare questo messaggio, Dio ha mandato suo figlio Gesù sulla terra. Gesù non solo ha portato la guarigione e la salvezza in un mondo distrutto, ma era uno di noi. Ha capito in prima persona cosa stavamo attraversando perché viveva in mezzo a noi (Ebrei 4,15). Il messaggio era chiaro: non siamo soli.
Quando venne il tempo nominato da Dio, quando Gesù finì la sua opera terrena sulla croce, Gesù voleva far sapere ai suoi discepoli che non erano soli anche se li avesse lasciati (Giovanni 14,15-21). Lo Spirito Santo confermerebbe nuovamente questo messaggio: non siamo soli.

Riceviamo in noi il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo proprio come loro ci ricevono, diventando parte della Divina Provvidenza. Dio ci assicura che non dobbiamo avere paura di essere soli. Se siamo degenerati perché stiamo attraversando un divorzio o una separazione, non siamo soli. Quando ci sentiamo vuoti e soli perché abbiamo perso una persona amata, non siamo soli.

Se sentiamo che tutti sono contro di noi a causa di false voci, non siamo soli. Se ci sentiamo inutili e inutili perché non riusciamo a trovare un lavoro, non siamo soli. Se ci sentiamo incompresi perché gli altri affermano che abbiamo motivi sbagliati per il nostro comportamento, non siamo soli. Quando ci sentiamo deboli e impotenti perché siamo malati, non siamo soli. Quando sentiamo di fallire perché siamo andati in bancarotta, non siamo soli. Se sentiamo che il peso di questo mondo è troppo pesante per noi, non siamo soli.

Le cose in questo mondo possono sopraffarci, ma il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo sono sempre al nostro fianco. Non sono lì per toglierci le circostanze difficili, ma per garantire che non siamo soli, indipendentemente dalle valli che dobbiamo attraversare. Guidano, guidano, portano, rafforzano, comprendono, confortano, incoraggiano, ci consigliano e accompagnano ogni fase del nostro viaggio di vita con noi. Non ci toglieranno le mani e non ci lasceranno. Lo Spirito Santo vive in noi e quindi non dobbiamo mai sentirci soli (1 Corinti 6,19) perché: Non siamo soli!

di Barbara Dahlgren


pdfNon siamo soli