Solo un modo?

267 solo in un modo Le persone a volte si offendono per l'insegnamento cristiano secondo cui la salvezza può essere ottenuta solo attraverso Gesù Cristo. Nella nostra società pluralistica, ci si aspetta tolleranza e si prevede il concetto di libertà religiosa (che consente a tutte le religioni) a volte viene male interpretato in modo tale che tutte le religioni siano in qualche modo ugualmente vere. Tutte le strade portano allo stesso Dio, alcuni sostengono, come se fossero andati tutti e tornassero dalla loro destinazione. Non mostrano tolleranza per le persone a scacchi che credono solo in un modo e rifiutano l'evangelizzazione, ad esempio, come un tentativo offensivo di cambiare le credenze degli altri. Ma loro stessi vogliono cambiare le credenze delle persone che credono solo in un modo. Com'è adesso - il Vangelo cristiano insegna davvero che Gesù è l'unica via per la salvezza?

Altre religioni

La maggior parte delle religioni ha un reclamo esclusivo. Gli ebrei ortodossi affermano di avere la vera strada. I musulmani affermano di avere la migliore rivelazione di Dio. Gli indù credono di avere ragione e i buddisti credono in quello che fanno, il che non dovrebbe sorprenderci - perché credono che sia giusto. Persino i pluralisti moderni credono che il pluralismo sia più corretto di altre idee.
Tutte le strade non conducono allo stesso Dio. Le diverse religioni descrivono addirittura divinità diverse. L'indù ha molti dei e descrive la salvezza come un ritorno al nulla - certamente una destinazione diversa dall'enfasi mussulmana sul monoteismo e sulle ricompense celesti. Né il musulmano né l'indù sarebbero d'accordo sul fatto che il loro percorso conduca alla fine allo stesso obiettivo. Combatterebbero piuttosto che cambiare, e i pluralisti occidentali sarebbero stati licenziati come condiscendenti e ignoranti, e sarebbero un impulso a quelle convinzioni che i pluralisti non insulterebbero. Crediamo che il Vangelo cristiano sia giusto e allo stesso tempo consenta alle persone di crederci. Nella nostra comprensione, la fede presuppone che le persone abbiano la libertà di non credere. Ma mentre diamo alle persone il diritto di credere secondo la loro decisione, ciò non significa che crediamo che tutte le credenze siano vere. Dare agli altri il permesso di credere a loro discrezione non significa smettere di credere che Gesù sia l'unica via per la salvezza.

Affermazioni bibliche

I primi discepoli di Gesù ci dicono che sosteneva di essere la sola e unica via per Dio. Ha detto che se non mi segui non sarai nel regno di Dio (Matteo 7,26-27). Se ti rifiuto, non sarai con me per sempre (Matteo 10,32-33). Gesù disse che Dio diede ogni giudizio al Figlio in modo che onorassero il Figlio mentre onoravano il Padre. Chi non onora il figlio non onora il padre che lo ha mandato (Giovanni 5,22-23). Gesù affermò di essere il mezzo esclusivo di verità e salvezza. Le persone che lo rifiutano rifiutano anche Dio. Sono la luce del mondo (Giovanni 8,12), disse. Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene dal padre se non per mezzo di me. Se mi hai riconosciuto, riconoscerai anche mio padre (Giovanni 14,6-7). Le persone che sostengono che ci sono altri modi di salvezza hanno torto, ha detto Gesù.

Pietro fu altrettanto chiaro quando disse ai capi degli ebrei: ... in nessun altro è la salvezza, né c'è nessun altro nome sotto il cielo dato agli uomini con il quale saremo salvati (Atti 4,12). Paolo ha anche chiarito quando ha detto che le persone che non conoscono Cristo sono morte nelle loro trasgressioni e peccati (Efesini 2,1). Non hanno speranza e, nonostante le loro credenze religiose, non hanno alcun legame con Dio (V 12). C'è un solo mediatore, disse, un solo modo per Dio (1 Timoteo 2,5). Gesù è stato il riscatto di cui tutti hanno bisogno (1 Timoteo 4,10). Se ci fosse stata qualche altra legge o via che offrisse la salvezza, Dio l'avrebbe fatto (Galati 3,21).

Attraverso Cristo il mondo è riconciliato con Dio (Colossesi 1,20-22). Paolo fu chiamato a predicare il Vangelo tra i Gentili. La sua religione, disse, era inutile (Atti 14,15). Come è scritto nella lettera agli ebrei: Cristo non è semplicemente migliore di altri modi, è efficace mentre altri non lo sono (Ebrei 10,11). È una differenza tra tutto o niente, non una differenza di utilizzo relativo. La dottrina cristiana della salvezza esclusiva si basa sulle dichiarazioni di Gesù e sugli insegnamenti della Scrittura. Questo è strettamente correlato a chi è Gesù e al nostro bisogno di grazia. La Bibbia insegna che Gesù è il Figlio di Dio in un modo unico. Come Dio nella carne, ha dato la sua vita per la nostra salvezza. Gesù pregò per un'altra strada, ma non esisteva (Matteo 26,39). La salvezza ci viene solo attraverso Dio stesso, che viene nel mondo dell'uomo per soffrire per le conseguenze del peccato, per essere punito, per liberarci da esso - come suo dono per noi.

La maggior parte delle religioni insegna una forma di lavoro come una via per la salvezza - per parlare le giuste preghiere, per fare le cose giuste nella speranza che ciò sia sufficiente. Insegnano che le persone possono essere abbastanza brave se lavorano abbastanza duramente. Ma il cristianesimo insegna che tutti abbiamo bisogno di misericordia perché non possiamo essere abbastanza bravi, qualunque cosa facciamo o quanto ci proviamo. È impossibile che entrambe le idee siano vere allo stesso tempo. Che ci piaccia o no, la dottrina della grazia afferma che non ci sono altri modi per la salvezza.

Futura grazia

Che dire delle persone che muoiono senza aver sentito parlare di Gesù? Che dire delle persone che sono nate prima del tempo di Gesù in una terra a migliaia di chilometri di distanza? Hai qualche speranza?
Sì, proprio perché il vangelo cristiano è il vangelo della grazia. Le persone vengono salvate per grazia di Dio, non pronunciando il nome di Gesù o avendo conoscenze o formule speciali. Gesù è morto per i peccati di tutto il mondo, che la gente lo sappia o no (2 Corinti 5,14:1; 2,2 Giovanni). La sua morte fu un'espiazione per tutti - nel passato, presente, futuro, per i palestinesi e per i boliviani.
Siamo fiduciosi che Dio manterrà la sua parola quando dice che vuole che tutti siano penalizzati (2 Pietro 3,9). Anche se i suoi modi e tempi sono spesso invisibili per noi, ci fidiamo ancora di lui che ama le persone che ha creato.

Gesù disse chiaramente: Quindi Dio amava il mondo per dare il suo figlio unigenito in modo che tutti coloro che credono in lui non siano persi, ma abbiano la vita eterna. Perché Dio non ha mandato suo figlio nel mondo per giudicare il mondo, ma per salvare il mondo attraverso di lui (Giovanni 3,16-17). Crediamo che il Cristo risorto abbia sconfitto la morte e quindi anche la morte non può essere una barriera alla sua capacità di indurre le persone a fidarsi di lui per ottenere la salvezza. Certamente non sappiamo come e quando, ma possiamo fidarci della sua parola. Pertanto, possiamo credere che, in un modo o nell'altro, solleciterà chiunque abbia mai vissuto a fidarsi di lui per la salvezza, prima che muoia, nell'ora della morte o dopo la sua morte. Se alcune persone nel Giudizio Universale si rivolgono a Cristo nella fede e alla fine imparano ciò che ha fatto per loro, certamente non le rifiuterà.

Ma non importa quando le persone vengono salvate o quanto bene le capiscono, è solo attraverso Cristo che possono essere salvate. Le buone opere realizzate con buone intenzioni non salveranno mai nessuno, non importa quanto le persone credano sinceramente che possano essere salvate se fanno del loro meglio. Ciò che tutto si riduce in grazia e nel sacrificio di Gesù è che nessuna quantità di buone opere, azioni religiose, salverà mai una persona. Se un tale percorso potesse essere stato ideato, allora Dio l'avrebbe fatto (Galati 3,21).

Se le persone hanno sinceramente cercato di ottenere la salvezza attraverso le opere, la meditazione, la flagellazione, il sacrificio personale o qualsiasi altro mezzo umano, scopriranno che non hanno alcun merito in Dio attraverso le loro opere. La salvezza viene solo per grazia e grazia. Il Vangelo cristiano insegna che nessuno può meritare la salvezza, eppure è accessibile a tutti. Indipendentemente dal percorso religioso in cui è stata una persona, Cristo può salvarlo da esso e portarlo sul suo cammino. È l'unico Figlio di Dio che ha offerto l'unico sacrificio di riconciliazione che ogni umano ha bisogno. È il canale unico della grazia e della salvezza di Dio. Questo è ciò che Gesù stesso ha insegnato come verità. Allo stesso tempo, Gesù è l'unico e inclusivo sentiero, la via stretta e il Salvatore del mondo intero, l'unica via di salvezza, ma accessibile a tutti.

La grazia di Dio, che vediamo perfettamente in Gesù Cristo, è esattamente ciò di cui ogni persona ha bisogno, e la buona notizia è che è liberamente disponibile per tutte le persone. È una grande notizia, e vale la pena condividerlo - e questo è qualcosa che vale la pena di riflettere.

di Joseph Tkach


pdfSolo un modo?