San Valentino - Il giorno degli innamorati

626 San Valentino il giorno degli innamorati Ogni anno, il 14 febbraio, gli amanti di tutto il mondo dichiarano il loro amore eterno l'uno per l'altro. L'usanza di questo giorno risale alla festa di San Valentino, fu introdotta da papa Gelasio nel 469 come giorno del ricordo per l'intera chiesa. Molte persone usano questo giorno per esprimere il loro affetto per qualcuno.

I più romantici tra noi scrivono poesie e suonano una canzone per la persona amata o regalano dolci a forma di cuore in questo giorno. Esprimere amore richiede molta pianificazione e ha un prezzo. Con questi pensieri in mente, ho iniziato a pensare a Dio e al suo amore per noi.

L'amore di Dio non è una sua qualità, ma la sua essenza. Dio stesso è amore personificato: «Chi non ama non conosce Dio; perché Dio è amore. In esso l'amore di Dio è apparso tra noi, che Dio ha mandato il suo unigenito Figlio nel mondo perché dovessimo vivere per mezzo di lui. In questo consiste l'amore: non che abbiamo amato Dio, ma che Egli ci ha amati e ha mandato il suo Figlio a espiare i nostri peccati » (1 Giovanni 4,8: 10).

Spesso si tralasciano rapidamente queste parole e non si sofferma, non si pensa al fatto che l'amore di Dio è stato espresso nella crocifissione del proprio Figlio. Anche prima che il mondo fosse creato, Gesù decise di dare la sua vita per la creazione di Dio attraverso la sua morte. "Perché in lui ci ha scelti prima che fosse posta la fondazione del mondo affinché fossimo santi e irreprensibili davanti a lui nell'amore" (Efesini 1,4).
Colui che ha creato le galassie cosmiche e l'impeccabile complessità di un'orchidea rinuncerebbe volentieri alle sue dimensioni, fama e potere e starebbe con noi umani, come uno di noi, sulla terra. È quasi impossibile per noi afferrarlo.

Come noi, Gesù si congelò nelle fredde notti invernali e sopportò il caldo soffocante d'estate. Le lacrime che gli scorrevano lungo le guance quando vedeva la sofferenza intorno a lui erano reali come le nostre. Questi segni di bagnato sul viso sono forse il segno più impressionante della sua umanità.

Perché per un prezzo così alto?

Per finire, è stato volontariamente crocifisso. Ma perché doveva essere il tipo di esecuzione più atroce mai inventato dagli umani? Fu picchiato da soldati addestrati che, prima di inchiodarlo alla croce, lo schernirono e lo schernirono. Era davvero necessario premergli una corona di spine sulla testa? Perché gli hanno sputato addosso? Perché questa umiliazione? Riesci a immaginare il dolore quando le unghie grandi e smussate furono conficcate nel suo corpo? O quando si è indebolito e il dolore era insopportabile? Il panico travolgente quando non riusciva a respirare - inimmaginabile. La spugna imbevuta di aceto che ha ricevuto poco prima della sua morte: perché faceva parte del processo di morte del suo amato figlio? Poi accade l'incredibile: il Padre, che era in una perfetta relazione permanente con il Figlio, si è allontanato da lui quando ha assunto il nostro peccato.

Che prezzo da pagare per mostrare il suo amore per noi e per ristabilire la nostra relazione spezzata dal peccato con Dio. Circa 2000 anni fa abbiamo ricevuto il più grande dono d'amore che ci sia su una collina sul Golgota. Gesù pensò a noi esseri umani quando morì ed è stato questo amore che lo ha aiutato a sopportare tutte le abominazioni. Con tutto il dolore che Gesù ha provato in quel momento, lo immagino sussurrare sottovoce: «Tutto questo lo faccio solo per te! Ti amo!"

La prossima volta che non ti senti amato o solo a San Valentino, ricorda a te stesso che l'amore di Dio per te non ha limiti. Ha sopportato gli orrori di quel giorno in modo da poter passare l'eternità con te.

"Perché sono certo che né la morte né la vita, né gli angeli né i poteri né i poteri, né il presente né il futuro, né l'alto né il profondo, né qualsiasi altra creatura possono separarci dall'amore di Dio, che è in Cristo Gesù nostro Signore" (Romani 8,38-39).

Anche se San Valentino è un giorno popolare per mostrare il tuo amore per qualcuno, sono sicuro che il giorno più grande dell'amore è quando il nostro Signore Gesù Cristo è morto per noi.

di Tim Maguire