Nascita verginale di Gesù

422 nascita verginale di GesùGesù, il sempre vivo Figlio di Dio, divenne un umano. Senza questo evento, non ci può essere vero cristianesimo. L'apostolo Giovanni dice così: Con questo tu conoscerai lo Spirito di Dio: ogni spirito che confessa che Gesù Cristo è venuto nella carne, è da Dio; e ogni spirito che non confessa Gesù non è da Dio. E questo è lo spirito dell'Anticristo che hai sentito che verrà, ed è già nel mondo (1, Joh. 4,2-3).

La nascita verginale di Gesù dichiara che il Figlio di Dio divenne pienamente umano mentre rimase ciò che era - l'eterno Figlio di Dio. Il fatto che la madre di Gesù, Maria, fosse vergine, era un segno che non sarebbe rimasta incinta per iniziativa o partecipazione umana. La salutare concezione nel grembo di Maria fu attraverso l'opera dello Spirito Santo, che unì la natura umana di Maria con la natura divina del Figlio di Dio. Il Figlio di Dio assunse così tutta l'esistenza umana: dalla nascita alla morte, alla risurrezione e all'ascensione, e ora vive per sempre nella sua umanità glorificata.

Ci sono persone che prendono in giro la convinzione che la nascita di Gesù è stato un miracolo di Dio. Questi scettici denunciano la testimonianza biblica e la nostra fede in essa. Trovo le loro obiezioni abbastanza paradossali, poiché mentre considerano la nascita verginale un'assurda impossibilità, esse rappresentano la loro versione di una nascita vergine nel contesto di due affermazioni fondamentali:

1. Sostengono che l'universo è emerso dal nulla, dal nulla. Voglio dire, abbiamo il diritto di chiamarlo un miracolo, anche se si dice che sia venuto fuori senza scopo, significato e scopo. Mentre approfondiamo le loro nozioni di nulla, diventa chiaro che è un sogno irrealizzabile. Il loro nulla viene ridefinito come qualcosa di simile alle fluttuazioni quantistiche nello spazio vuoto, alle bolle cosmiche o all'infinita accumulazione del multiverso. In altre parole, il loro uso della nozione di nulla è fuorviante, poiché il loro nulla è pieno di qualcosa - il qualcosa da cui è emerso il nostro Universo!

2. Sostengono che la vita è venuta dall'inanimato. Per me, questa affermazione è molto più "inverosimile" della convinzione che Gesù sia nato da una vergine. A prescindere dal fatto scientificamente provato che la vita viene solo dalla vita, alcune persone riescono a credere che la vita sia nata in un zuppa primordiale senza vita. Sebbene scienziati e matematici abbiano sottolineato l'impossibilità di un tale evento, alcuni trovano più facile credere in un miracolo privo di significato che nel vero miracolo della nascita verginale di Gesù.

Anche se gli scettici rappresentano i propri modelli di nascite vergini, che vedono un gioco giusto per deridere i cristiani perché credono nella nascita verginale di Gesù, che richiede un miracolo di un Dio personale che permea tutta la creazione. Non si deve supporre che coloro che considerano l'incarnazione impossibile o improbabile applichino due standard diversi?

La Scrittura insegna che la nascita verginale era un segno miracolo di Dio (Isaia 7,14) progettato per adempiere ai suoi scopi. L'uso ripetuto del titolo "Figlio di Dio" conferma che Cristo è stato concepito e nato da una donna (e senza la partecipazione di un uomo) attraverso il potere di Dio. Che ciò sia realmente accaduto, l'apostolo Pietro conferma: perché non abbiamo seguito elaborate favole quando vi abbiamo fatto conoscere il potere e la venuta del nostro Signore Gesù Cristo; ma noi abbiamo visto la Sua gloria stessa (2, Petr. 1,16).

La testimonianza dell'apostolo Pietro fornisce una chiara e conclusiva confutazione di tutte le affermazioni secondo cui il racconto dell'incarnazione, inclusa la nascita verginale di Gesù, è un mito o una leggenda. Il fatto della nascita verginale testimonia il miracolo di una concezione soprannaturale attraverso il proprio atto divino e personale di creazione. La nascita di Cristo era naturale e normale sotto ogni aspetto, compreso l'intero periodo della gravidanza umana nel grembo di Maria. Perché Gesù potesse redimere ogni aspetto dell'esistenza umana, doveva assumere tutto, superare tutte le debolezze e rigenerare la nostra umanità dall'inizio alla fine. Perché Dio guarisse la colpa che il male aveva portato tra lui e il popolo, Dio doveva annullare in se stesso ciò che l'umanità aveva fatto.

Perché Dio riconcili con noi, ha dovuto venire da sé, rivelare se stesso, accettare il nostro, e poi portarci a sé stesso, partendo dalla vera radice dell'esistenza umana. E questo è esattamente ciò che Dio ha fatto nella persona dell'eterno Figlio di Dio. Mentre è rimasto pienamente Dio, è diventato perfettamente uno di noi, così che in lui e attraverso di lui possiamo avere una relazione e una comunione con il Padre, nel Figlio, attraverso lo Spirito Santo. L'autore della Lettera agli Ebrei indica questa incredibile verità nelle seguenti parole:

Perché ora i figli di carne e sangue sono, anche lui ha accettato allo stesso modo, che attraverso la sua morte avrebbe potuto prendere il potere di coloro che avevano autorità sulla morte, il diavolo e coloro che furono redenti dalla paura della morte per tutta la vita Dovevano essere servi. Perché non accetta l'angelo, ma accetta i figli di Abramo. Perciò, in tutte le cose, doveva diventare come i suoi fratelli, per essere misericordioso e un fedele sommo sacerdote davanti a Dio, per espiare i peccati del popolo (Ebr. 2,14-17).

Alla sua prima venuta, il Figlio di Dio nella persona di Gesù di Nazareth divenne letteralmente Immanuel (Dio con noi, Matteo 1,23). La nascita verginale di Gesù è stata l'annuncio di Dio che metterà tutto nella vita umana dall'inizio alla fine. Nella sua seconda venuta, che deve ancora venire, Gesù supererà e vincerà ogni male mettendo fine a tutto il dolore e la morte. L'apostolo Giovanni lo espresse in questo modo: E colui che sedeva sul trono disse: Ecco, io faccio nuove tutte le cose (Rev. 21,5).

Ho visto uomini adulti piangere e testimoniare la nascita del loro bambino. A volte abbiamo giustamente parlato di "il miracolo della nascita". Spero che tu veda la nascita di Gesù come il miracolo della nascita di Colui che veramente "rende tutto nuovo".

Celebriamo insieme il miracolo della nascita di Gesù.

Joseph Tkach

presidente
GRACE COMMUNION INTERNATIONAL


pdfNascita verginale di Gesù