I migliori propositi per il nuovo anno

625 i migliori propositi per l'anno nuovoTi sei mai chiesto se il capodanno è importante per Dio? Dio consiste nell'atemporalità che si chiama eternità. Quando ha creato gli esseri umani, li ha collocati in uno schema temporale che si divide in giorni, settimane, mesi e anni. Ci sono molti calendari diversi che le persone usano su questa terra. Il capodanno ebraico non si celebra lo stesso giorno del capodanno, ma ci sono principi simili. Indipendentemente dal calendario utilizzato, il giorno di Capodanno è sempre il primo giorno del primo mese dell'anno solare. Il tempo è importante per Dio. I Salmi riproducono una preghiera di Mosè in cui prega per la saggezza nel trattare con il tempo: “I giorni dei nostri anni sono settant'anni, e, quando sono in vigore, ottanta anni, e il loro orgoglio è fatica e vanità, perché si affrettano presto è sopra e voliamo lì. Quindi insegnaci a contare i nostri giorni in modo che possiamo avere un cuore saggio! " (Salmo 90,10:12 e CEI).

Una cosa che la Bibbia insegna sulla natura di Dio è che Egli stabilisce il ritmo e fa le cose al momento giusto. Se si suppone che accada qualcosa il primo o il ventesimo giorno del mese, accadrà quel giorno, all'ora, anche al minuto. Non è una coincidenza o un'emergenza, è il programma di Dio. La vita di Gesù è stata pianificata nei minimi dettagli in termini di tempo e luogo. Anche prima che Gesù nascesse, il piano è stato preparato e Gesù lo ha vissuto. Questa è una delle cose che dimostrano la natura divina di Gesù. Nessuno può prevedere come si svilupperà la sua vita, come fecero Gesù ei profeti prima di lui. Sia la nascita di Gesù che la sua crocifissione e risurrezione furono predette dai profeti molti anni prima che accadessero. Dio ha fatto e detto molte cose nel capodanno ebraico. Ecco tre esempi tratti dalla storia biblica.

arca di Noè

Quando Noè era nell'arca durante l'alta marea, passarono mesi prima che le acque si placassero. Era il giorno di Capodanno quando Noah aprì la finestra e vide che l'acqua sprofondava. Noè rimase nell'arca per altri due mesi, probabilmente perché si era abituato al conforto e alla sicurezza che la sua nave gli offriva. Dio parlò a Noè e disse: "Esci dall'arca, tu e tua moglie, i tuoi figli e le mogli dei tuoi figli con te!" (1. Mose 8,16).

Dio chiese a Noè di lasciare l'arca, dopo che tutta la terra era ormai completamente asciutta. A volte siamo sommersi da problemi nella nostra vita. A volte siamo intrappolati in loro e troppo a nostro agio per separarci. Abbiamo paura di lasciarli indietro. Non importa in quale zona di comfort ti trovi, a Capodanno 2021 Dio ti dice le stesse parole che ha detto a Noè: Vattene! C'è un nuovo mondo là fuori e ti sta aspettando. Le inondazioni dell'anno scorso possono averti inondato, abbattuto o messo alla prova, ma il giorno di Capodanno c'è il messaggio di Dio per te per ricominciare e essere fruttuoso. Si dice che un bambino ustionato eviterà il fuoco, ma non devi temerlo. Un nuovo anno sta iniziando, quindi esci: le acque che sono arrivate su di te sono affondate.

La costruzione del tempio

Dio ordinò a Mosè di costruire un tempio a forma di tenda. Questo simboleggiava il luogo in cui Dio abitava con le persone. Dopo che il materiale fu preparato, Dio disse a Mosè: "Il primo giorno del primo mese erigerai la tenda del tabernacolo" (2. Mosè 40,2). Costruire la capanna delle matite era un compito speciale destinato a un giorno speciale: il capodanno. Molti anni dopo, il re Salomone costruì un tempio di materiale solido a Gerusalemme. Questo tempio fu profanato e abusato dalla gente in tempi successivi. Il re Ezechia decise che qualcosa doveva cambiare. I sacerdoti entrarono nel santuario del tempio e cominciarono a pulirlo il giorno di capodanno: «Ma i sacerdoti entrarono nella casa del Signore per pulirla e deposero tutto ciò che era impuro e che si trovava nel tempio del Signore nel piazzale della Casa del Signore, e i Leviti lo presero e lo portarono al torrente Kidron. Ma cominciarono la consacrazione il primo giorno del primo mese, e l'ottavo giorno del mese entrarono nel portico del Signore e consacrarono la casa del Signore per otto giorni, e il sedicesimo giorno del primo mese terminarono il lavoro »(2. Cr 29,16-17).

Cosa significa questo per noi? Nel Nuovo Testamento Paolo parla di noi come tempio di Dio: «Non sai che sei tempio di Dio e che lo Spirito di Dio abita in te? Se qualcuno distrugge il tempio di Dio, Dio distruggerà lui, perché il tempio di Dio è santo: sei tu»(1. Corinzi 3,16)
Se non credi già in Dio, Dio ti invita ad alzarti in piedi per diventare il Suo tempio e Lui verrà e dimorerà in te. Se credi già in Dio, il suo messaggio è lo stesso di quello dato ai leviti migliaia di anni fa: purifica il tempio il giorno di Capodanno. Se sei diventato impuro per impurità sessuale, lussuria, ostilità, litigi, gelosia, scoppi di rabbia, egoismo, discordia, invidia, ubriachezza e altri peccati, allora Dio ti invita a essere purificato da Lui e iniziare a farlo il giorno di Capodanno. Hai già iniziato? Potrebbe essere il miglior proposito per il nuovo anno della tua vita diventare il tempio di Dio.

Lascia Babilonia!

C'è un'altra esperienza di Capodanno documentata nel libro Ezra. Esdra era un ebreo che viveva in esilio con molti altri ebrei a Babilonia perché Gerusalemme e il Tempio erano stati distrutti dai babilonesi. Dopo che Gerusalemme e il tempio furono ricostruiti, Esdra lo scriba decise di tornare a Gerusalemme. Voleva insegnare alle persone a fondo cosa c'era nelle Scritture. Vorremmo fare lo stesso e dirvi: Oggi siamo il tempio spirituale di Dio e la sua chiesa. Quindi il tempio era un simbolo per noi credenti e Gerusalemme il simbolo per la chiesa. "Poiché il primo giorno del primo mese decise di salire da Babilonia, e il primo giorno del quinto mese venne a Gerusalemme, perché la buona mano del suo Dio era su di lui" (Esdra [spazio]]7,9).

Decise di lasciare Babilonia il giorno di Capodanno. In questo capodanno anche tu puoi scegliere di tornare in chiesa (rappresentata da Gerusalemme). Potresti essere bloccato nella Babilonia del tuo stile di vita, del tuo lavoro, dei tuoi passi falsi. Ci sono credenti che sono ancora spiritualmente a Babilonia, anche se potrebbero adempiere a compiti urgenti da Gerusalemme, la chiesa. Proprio come Esra, ora puoi scegliere di fare il tuo viaggio di ritorno a casa, alla chiesa. La tua chiesa ti sta aspettando. Potrebbe essere un viaggio faticoso, soprattutto i primi passi verso casa. Sai, un lungo viaggio inizia con il primo passo il primo giorno del primo mese. Esra ha impiegato quattro mesi per arrivare. Hai l'opportunità di iniziare oggi.

Spero che guarderai indietro alla notte di Capodanno e dirai: «Sono contento che, come Noè, sono uscito dalla zona di comfort dell'arca, nel nuovo mondo che Dio aveva preparato per lui. Come Mosè, che ha istituito il tabernacolo il giorno di Capodanno, o come Esdra, che ha deciso di lasciarsi Babilonia alle spalle per saperne di più su Dio! " Ti auguro un buon anno!

di Takalani Musekwa