Dio non smette mai di amarci!

300 Dio non smette mai di amarci

Sai che molte persone che credono in Dio hanno difficoltà a credere che Dio li ama? Le persone trovano facile immaginare Dio come Creatore e Giudice, ma terribilmente difficile vedere Dio come Colui che li ama e si preoccupa profondamente di loro. Ma la verità è che il nostro Dio infinitamente amorevole, creativo e perfetto non crea nulla che si opponga a lui, che è in opposizione a se stesso. Tutto ciò che Dio crea è buono, una manifestazione perfetta nell'universo della sua perfezione, creatività e amore. Ovunque troviamo l'opposto - l'odio, l'egoismo, l'avidità, la paura e la paura - non è perché Dio ha fatto le cose in questo modo.

Cos'è il male se non la perversione di qualcosa che in origine era buono? Tutto ciò che Dio ha creato, compresi noi umani, è stato estremamente buono, ma è l'abuso della creazione che produce il male. Esiste perché usiamo la buona libertà che Dio ci ha dato nel modo sbagliato, per allontanarci da Dio, la fonte del nostro essere, piuttosto che affrontarlo.

Cosa significa per noi personalmente? Semplicemente questo: Dio ci ha creati dal profondo del suo amore disinteressato, dalla sua illimitata offerta di perfezione e creatività creativa. Ciò significa che siamo perfettamente e bene come lui ci ha creati. Ma per quanto riguarda i nostri problemi, i nostri peccati e gli errori? Queste sono tutte una conseguenza della nostra distanza da Dio, di vedere noi stessi come la fonte del nostro essere al posto del Dio che ci ha creati e sostiene le nostre vite.

Se ci siamo allontanati da Dio e ci stiamo muovendo nella nostra stessa direzione, lontano dal suo amore e dalla sua bontà, allora non possiamo vedere chi è veramente. Lo vediamo come un giudice terrificante, qualcuno di cui aver paura, qualcuno che aspetta di farci del male o di vendicarsi per tutte le cose sbagliate che abbiamo fatto. Ma Dio non è così. È sempre buono e ci ama sempre.

Vuole che lo conosciamo, per sperimentare la sua pace, la sua gioia, il suo ricco amore. Il nostro Salvatore Gesù è l'immagine dell'essere di Dio, e porta tutte le cose con la sua potente parola (Hebr 1,3). Gesù ci ha mostrato che Dio è per noi, che ci ama nonostante il nostro folle tentativo di fuggire da lui. Il nostro Padre Celeste desidera che ci pentiamo e torniamo a casa.

Gesù raccontò la storia di due figli. Uno di loro era proprio come te e me. Voleva essere il centro del suo universo e creare il suo mondo per se stesso. Perciò, chiese metà della sua eredità e corse più lontano che poteva, vivendo solo per compiacere se stesso. Ma la sua dedizione a soddisfare se stessi e vivere per se stessi non ha funzionato. Più usava i soldi della sua eredità per se stesso, peggio si sentiva e il miserabile diventava.

Dal profondo della sua trascurata vita, i suoi pensieri tornarono a suo padre e alla sua casa. Per un breve e luminoso momento capì che tutto quello che desiderava veramente, tutto ciò di cui aveva veramente bisogno, tutto ciò che gli procurava un buon feeling e felicità, era a suo agio con suo padre. In forza di questo momento della verità, in questa corrente di contatto senza ostacoli con il cuore di suo padre, lui stesso tirato fuori se stesso dal suino di valle, e cominciò a casa il suo modo per competere, mentre per tutto il tempo si chiese se suo padre mai un così folle e perdente come era diventato, avrebbe ripreso.

Conosci il resto della storia: puoi trovarla in Lukas 15. Non solo suo padre lo raccolse, lo vide arrivare quando era ancora lontano; aveva seriamente aspettato il suo figlio perduto. E corse per abbracciarlo, per abbracciarlo e sopraffarlo con lo stesso amore che aveva sempre avuto per lui. La sua gioia era così grande che doveva essere celebrata.

C'era un altro fratello, il più anziano. Colui che è rimasto con suo padre, che non era scappato e che non gli aveva rovinato la vita. Quando questo fratello ha sentito parlare della celebrazione, era arrabbiato e amaro con suo fratello e suo padre e non voleva andare in casa. Ma anche suo padre andò da lui e, per lo stesso amore, parlò con lui e lo inondò dello stesso amore infinito con cui aveva fatto la doccia al suo malvagio figlio.

Il fratello maggiore alla fine si è voltato e si è unito alla celebrazione? Gesù non ce l'ha detto. Ma la storia ci dice ciò che tutti abbiamo bisogno di sapere - Dio non smette mai di amarci. Desidera ardentemente che ci pentiamo e ritorniamo da lui, e non è mai una questione di perdonare, accettare e amarci perché è Dio nostro Padre, il cui amore infinito è sempre lo stesso.

È tempo per te di fermarti, di scappare da Dio e di tornare a casa sua? Dio ci ha resi perfetti e integri, una meravigliosa espressione nel suo bellissimo universo del suo amore e del suo potere creativo. E lo siamo ancora. Tutto ciò che dobbiamo fare è tornare indietro e riconnetterci con il nostro Creatore, che ci ama ancora oggi, proprio come lui ci ha amato quando ci ha chiamati all'esistenza.

di Joseph Tkach


pdfDio non smette mai di amarci!