La fame dentro di noi

361 la fame dentro di noi «Tutti ti guardano in attesa e tu dai loro da mangiare al momento giusto. Apri la mano e riempi le tue creature ... » (Salmo 145, 15-16 Speranza per tutti).

A volte sento una fame piangente da qualche parte nel profondo di me. Nei miei pensieri, cerco di mancargli di rispetto e di sopprimerlo per un po '. Ma all'improvviso torna alla luce.

Sto parlando del desiderio, del desiderio in noi di capire meglio la profondità, il grido di appagamento che cerchiamo disperatamente di riempire con altre cose. So che voglio di più da Dio. Per qualche ragione, tuttavia, quell'urlo mi spaventa, come se volesse chiedere più di quello che sono in grado di dare. È una paura se la lascio alzare, il che mi mostrerebbe i lati terribili. Mostrerebbe la mia vulnerabilità, rivelerebbe il mio bisogno di dipendenza da qualcosa o qualcuno più grande. David era affamato di Dio, che non poteva essere espresso con semplici parole. Scrisse Salmo per Salmo e ancora non riusciva a spiegare cosa stava cercando di dire.

Penso che tutti noi proviamo questa sensazione di volta in volta. Atti 17,27 dice: “Ha fatto tutto questo perché voleva che le persone lo cercassero. Dovresti essere in grado di sentirlo e trovarlo. E davvero, è così vicino a ciascuno di noi! » È Dio che ci ha creati con il desiderio di lui. Quando ci tira, sentiamo la fame. Spesso prendiamo un breve periodo di silenzio o di preghiera, ma non ci prendiamo davvero il tempo di cercarlo. Prendiamo qualche minuto per sentire la sua voce e poi ci arrendiamo. Siamo troppo occupati per rimanere più a lungo, oh, potremmo solo vedere quanto ci siamo avvicinati a lui. Ci aspettavamo davvero di sentire qualcosa? Se è così, non dovremmo ascoltare come se le nostre vite dipendessero da questo?

Questa fame è tale che vuole essere soddisfatta dal nostro Creatore. L'unico modo in cui può essere allattato al seno è passare del tempo con Dio. Se la fame è forte, allora abbiamo bisogno di più tempo con lui. Conduciamo tutti una vita frenetica, ma cosa è più importante per noi? Siamo disposti a conoscerlo meglio? Quanto sei disposto? E se chiedesse più di un'ora al mattino? E se chiedesse due ore e anche la pausa pranzo? E se mi chiedesse di andare all'estero e vivere con persone che non avevano mai sentito il Vangelo prima?

Siamo disposti a dare i nostri pensieri, il nostro tempo e le nostre vite a Cristo? Senza dubbio ne varrà la pena. La ricompensa sarà grande e molte persone potranno conoscerla perché lo fai.

Gebet

Padre, dammi la resistenza per cercare con tutto il cuore. Hai promesso di incontrarci quando ti avviciniamo. Voglio avvicinarti a te oggi. amen

di Fraser Murdoch


pdfLa fame dentro di noi