Siamo l'opera di Dio

Un nuovo anno inizia in questo mondo travagliato mentre continuiamo il nostro fantastico viaggio sempre più in profondità nel regno di Dio! Come scrisse Paolo, Dio ci ha resi cittadini del suo regno quando «ci liberò dal potere delle tenebre e ci trasferì nel regno del suo Figlio prediletto, nel quale abbiamo la redenzione, cioè la remissione dei peccati» (Col. 1,13-14).

Poiché la nostra cittadinanza è nei cieli (Fil. 3,20), abbiamo l'obbligo di servire Dio, di essere sue mani e braccia nel mondo, amando il prossimo come noi stessi. Poiché apparteniamo a Cristo, e non a noi stessi o al mondo che ci circonda, non dobbiamo essere datati Il male dovrebbe essere vinto, ma deve vincere il male mediante il bene (Rom. 12,21). Dio ha il primo diritto su di noi, e la base di tale affermazione è che Egli liberamente e con grazia ci ha riconciliati e redenti quando eravamo ancora senza speranza nella schiavitù del peccato.

Potresti aver sentito la storia di un uomo che è morto, poi si è svegliato e si è visto in piedi davanti a un'enorme porta d'oro con un cartello che diceva "Regno dei Cieli". Gesù disse: "Hai bisogno di un milione di punti per andare in paradiso. Dimmi tutte le buone cose che hai fatto e possiamo accreditare il tuo account - e se raggiungiamo un milione di punti, aprirò il cancello e ti lascerò entrare. "

L'uomo disse: "Bene, vediamo. Sono stato sposato con la stessa donna per gli anni 50 e non l'ho mai tradito o mentito ". Gesù disse:" È meraviglioso. Ottieni tre punti per questo. "L'uomo disse:" Solo tre punti? E la mia perfetta presenza ai servizi e la mia decima perfetta? E che dire di tutte le mie elemosine e il mio ministero? Cosa ottengo per tutto questo? Gesù guardò la sua tabella dei punteggi e disse: "Questo è ciò che rende 28 punti. Questo ti porta ai punti 31. Hai solo bisogno di 999.969 in più. Cos'altro hai fatto? L'uomo fu colto dal panico. "È il meglio che ho," gemette, e vale solo i punti 31! Non ce la farò mai! "Cadde in ginocchio e gridò:" Signore, abbi pietà di me! "" Fatto! "Esclamò Gesù. "Un milione di punti. Entra! "

Questa è una storia carina che mostra una verità sorprendente e meravigliosa. Come Paolo in Colossesi 1,12 ha scritto, è Dio "che ci ha resi idonei ad essere ereditati dai santi nella luce". Siamo una creazione di Dio, riconciliati e redenti attraverso Cristo, semplicemente perché Dio ci ama! Una delle mie scritture preferite è Efesini 2,1-10. Nota le parole in grassetto:

"Anche voi eravate morti nei peccati e peccati ... Tra i quali anche noi tutti un tempo noi condotto nelle concupiscenze della nostra carne, adempiendo i desideri della carne e della mente, ed eravamo per natura figli d'ira, come anche gli altri. Ma Dio, che è ricco di misericordia, per il grande amore con il quale ci ha amati, anche noi, che erano morti nei falli, Cristo si è fatto vivo per grazia che siete stati salvati -; e ci ha cresciuti ed è intervenuto in cielo in Cristo Gesù, affinché nei giorni a venire possa mostrare le ricchezze effusive della sua grazia attraverso la sua bontà verso di noi in Cristo Gesù. Perché per grazia sei stato salvato dalla fede, e non da te: è un dono di Dio, non dalle opere, che nessuno dovrebbe vantare. Poiché noi siamo la Sua opera, creata in Cristo Gesù per le buone opere, che Dio ha preparato in anticipo che dovremmo camminare in essa ".

Cosa potrebbe essere più incoraggiante? La nostra salvezza non dipende da noi, dipende da Dio. Poiché ci ama tanto, in Cristo ha fatto tutto il necessario per assicurarlo. Siamo la sua nuova creazione (2 Cor. 5,17; Gal. 6,15). Possiamo fare buone opere perché Dio ci ha liberati dalle catene del peccato e ci ha rivendicati per sé. Siamo ciò che Dio ci ha fatto e ci comanda di essere davvero ciò che siamo: la nuova creazione che ci ha fatto in Cristo.

Che speranza meravigliosa e un senso di pace possiamo portare al nuovo anno, anche in mezzo a tempi difficili e pericolosi! Il nostro futuro appartiene a Cristo!

di Joseph Tkach


pdfSiamo l'opera di Dio