Relazioni interrotte

564 relazioni interrotte Uno dei maggiori problemi della società occidentale sono le relazioni rotte: amicizie che sono diventate aspre, promesse che non sono state mantenute e speranze deluse. Molti hanno divorziato o assistito a un divorzio da bambino. Abbiamo sperimentato dolore e tumulto in un mondo instabile. Abbiamo dovuto imparare, le autorità e gli uffici non sono sempre affidabili e le persone si preoccupano solo di se stesse.

Molti di noi si sentono persi in un mondo così strano. Non sappiamo da dove veniamo, dove siamo ora, dove andiamo, come ci arriviamo o dove apparteniamo veramente. Cerchiamo di navigare attraverso i pericoli della vita come possiamo attraverso un campo minato, di non mostrare il dolore che proviamo e di non sapere se i nostri sforzi e le nostre vite valgono la pena.

Ci sentiamo molto soli e proviamo a difenderci. Siamo riluttanti a impegnarci in qualsiasi cosa e crediamo che l'uomo debba soffrire perché Dio è arrabbiato. Le concezioni di Dio non hanno senso nel mondo di oggi - giusto e sbagliato sono solo questioni di opinione, il peccato è un'idea vecchio stile e i sensi di colpa sono cibo per gli psichiatri.

Le persone nella Bibbia leggono di Gesù e concludono che ha condotto una vita soprannaturale, guarendo le persone semplicemente toccandole, facendo il pane dal nulla, camminando sull'acqua, circondato da angeli protettivi e guarendo magicamente danni fisici , Questo non ha nulla a che fare con il mondo di oggi. Allo stesso modo, la storia della crocifissione di Gesù sembra essere staccata dai problemi della vita di oggi. La sua risurrezione è una buona notizia per lui, ma perché dovrei pensare che sia una buona notizia per me?

Gesù ha sperimentato il mondo

Il dolore che proviamo in un mondo alienante è esattamente il tipo di dolore che Gesù conosce. Fu tradito da un bacio a uno dei suoi più vicini discepoli e abusato dalle autorità. Gesù sapeva com'era essere salutato un giorno e deriso il giorno dopo. Il cugino di Gesù, Giovanni Battista, fu assassinato da un sovrano nominato dai Romani, perché Giovanni rivelò le imperfezioni morali del sovrano. Gesù sapeva che sarebbe stato ucciso anche perché metteva in dubbio gli insegnamenti e lo status dei capi religiosi ebrei. Gesù sapeva che le persone lo avrebbero odiato senza motivo e che gli amici si sarebbero rivoltati contro di lui. Questo tipo di persona che ci rimane fedele, anche quando siamo odiosi, è un vero amico, l'opposto di un traditore.

Siamo come persone che sono cadute in un fiume ghiacciato e non sanno nuotare. Gesù è il ragazzo che salta nell'acqua fredda per aiutarci. Sa che faremo del nostro meglio per afferrarlo. Ma nel nostro disperato tentativo di alzare la testa, lo spingiamo in acqua.

Gesù si è offerto volontario per mostrarci un modo migliore. Forse possiamo fidarci di quest'uomo, Gesù - perché era pronto a donare la sua vita per noi quando eravamo suoi nemici, quanto possiamo fidarci di più di lui quando siamo suoi amici?

Il nostro percorso di vita

Gesù può dirci qualcosa sulla vita, da dove veniamo e dove stiamo andando e come arrivarci. Può dirci qualcosa sui pericoli nel campo delle relazioni che chiamiamo vita. Non dobbiamo fidarci molto di lui: possiamo solo provare un po 'a vedere se funziona. Se lo facciamo, cresceremo nella nostra fiducia. In effetti, penso che troveremo che ha sempre ragione.

Di solito non vogliamo amici che abbiano sempre ragione. È fastidioso Gesù non è il tipo di persona che dice sempre "te l'ho detto". Salta semplicemente in acqua, combatte contro i nostri sforzi per affogarlo, ci trascina sulla riva del fiume e ci lascia respirare. E andiamo fino a quando non facciamo di nuovo qualcosa di sbagliato e cadiamo nel fiume. Infine, impariamo a chiedergli dove sono i blocchi inciampanti e dove si trova il ghiaccio sottile, quindi non dobbiamo essere salvati così spesso.

Gesù è paziente. Ci lascia fare errori e persino ci fa soffrire di questi errori. Ci lascia imparare - ma non scappa mai. Potremmo non essere sicuri che esista, ma possiamo essere sicuri che la pazienza e il perdono funzionano molto meglio della rabbia e dell'alienazione quando si tratta di relazioni. Gesù non si preoccupa dei nostri dubbi e dei nostri sospetti. Capisce perché siamo riluttanti a fidarci.

Gesù parla di divertimento, di gioia, di realizzazione personale reale e duratura che non svanisce, di persone che ti amano davvero, anche se sanno come stai. Siamo stati creati per le relazioni, quindi le vogliamo così tanto ed è quello che Gesù ci offre. Vuole che finalmente veniamo da lui e accettiamo il suo invito gratuito a una festa felice e rilassata.

Leadership divina

Davanti a noi c'è una vita per cui vale la pena vivere. Pertanto, Gesù ha sopportato volentieri il dolore di questo mondo per indicare un mondo migliore. È come fare una passeggiata nel deserto senza fine e non sappiamo da che parte andare. Gesù lascia il conforto e la sicurezza del suo glorioso paradiso per sfidare le tempeste di sabbia e mostrarci che ci dà tutto ciò che desideriamo, se cambiamo direzione e lo seguiamo.
Gesù ci dice anche dove siamo adesso. Non siamo in paradiso! La vita fa male Lo sappiamo e lo sa anche lui. L'ha sperimentato. Ecco perché vuole tirarci fuori da questo casino e darci una vita in abbondanza, che ha pianificato per noi fin dall'inizio.

I legami familiari e le amicizie sono due delle relazioni più felici e soddisfacenti nella vita quando funzionano bene - ma sfortunatamente non funzionano sempre bene e questo è uno dei nostri maggiori problemi nella vita.

Ci sono modi che causano dolore e ci sono modi che promuovono piacere e piacere. A volte, nei nostri sforzi, evitiamo il dolore e anche la gioia. Quindi abbiamo bisogno di una guida mentre combattiamo attraverso il deserto senza tracce. Aspetta un momento - ci sono alcune tracce - le orme di Gesù, che mostrano un diverso modo di vivere. Arriveremo dove si trova, se seguiremo le sue orme.

Il Creatore vuole una relazione con noi, un'amicizia di amore e gioia, ma restiamo lì distratti e ansiosi. Abbiamo tradito il nostro Creatore, nascosto e rifiutato. Non abbiamo aperto le lettere che ha inviato. Quindi Dio è venuto nella carne, in Gesù, nel nostro mondo per dirci che non abbiamo bisogno di avere paura. Ci ha perdonato, ha preparato qualcosa di meglio per noi, vuole che torniamo a casa sua, dove ci si sente al sicuro.

Il portatore del messaggio è stato ucciso, ma ciò non fa sparire il suo messaggio. Gesù ci offre sempre amicizia e perdono. È vivo e non solo si offre di mostrarci la strada, ma anche di viaggiare con noi e di pescare dall'acqua ghiacciata quando ci cadiamo dentro. Ci accompagnerà attraverso alti e bassi. È ansioso e paziente fino all'ultimo per il nostro benessere. Possiamo contare su di lui, anche se tutti gli altri ci deludono.

Buone notizie

Con un amico come Gesù, non devi temere i tuoi nemici. Ha tutto il potere e il potere nell'universo. Invita ancora tutte le persone alla sua festa. Gesù ti invita personalmente alla sua festa a sue spese in paradiso. Ha fatto di tutto per portarti l'invito. È stato ucciso per i suoi problemi, ma ciò non gli impedisce di amarti. E tu? Forse non sei pronto a credere che qualcuno possa essere così fedele. Capisce che la tua esperienza ti rende piuttosto scettico su tali spiegazioni. Puoi fidarti di Gesù! Provalo tu stesso. Sali sulla sua barca. Puoi saltare più tardi se vuoi, ma penso che vorrai restare e alla fine ti remerai per invitare le persone che stanno annegando per salire sulla barca.

di Michael Morrison