Volubilità e lealtà

Tendo a fare le cose in fretta. Sembra essere una tendenza umana essere entusiasta di qualcosa, perseguirla con entusiasmo e poi lasciarlo svanire di nuovo. Questo succede a me nei miei programmi di ginnastica. Ho iniziato vari programmi di ginnastica nel corso degli anni. Ho corso e giocato a tennis al college. Per un po 'mi sono iscritto a un fitness club e mi sono esercitato regolarmente. Successivamente mi sono allenato nel mio salotto sotto la guida di video di esercizi. Ho fatto delle passeggiate per alcuni anni (A piedi). Ora mi sto allenando di nuovo con i video e sto ancora facendo un'escursione. A volte mi alleno tutti i giorni, poi lo lascio per alcune settimane per vari motivi, poi torno ad esso e quasi devo ricominciare.

A volte sono anche di fretta, spiritualmente parlando. Ogni tanto medito e scrivo ogni giorno nel mio diario, poi passo a uno studio preparato e dimentico il diario. Altre volte nella mia vita, ho semplicemente letto la Bibbia e sono stato esposto agli studi. Ho raccolto libri devozionali e li ho scambiati con altri libri. A volte smisi di pregare per un po 'e non aprii la Bibbia per un po'.

Mi sono picchiato perché pensavo che fosse una debolezza del personaggio - e forse è così. Dio sa che sono instabile e volubile, ma mi ama ancora.

Molti anni fa, mi ha aiutato a impostare la direzione della mia vita - verso di lui. Mi chiamò per nome per essere uno dei suoi figli, per conoscerlo e il suo amore e per essere redento da suo figlio. E anche se la mia fedeltà fluttua, mi muovo sempre nella stessa direzione - verso Dio.

AW Tozer la dice così: sottolineerei questo unico obbligo, questo grande atto di volontà, che crea l'intenzione del cuore di guardare Gesù per sempre. Dio accetta questo scopo come nostra scelta e tiene conto delle molte distrazioni che ci riguardano in questo mondo. Sa che abbiamo allineato la direzione del nostro cuore a Gesù, e anche noi possiamo conoscerla e confortarci con la consapevolezza che si forma un'abitudine dell'anima che dopo un certo tempo diventa una specie di riflesso spirituale che non è cosciente Lo sforzo da parte nostra richiede di più (The Pursuit of God, p. 82).

Non è bello che Dio comprenda pienamente la mutevolezza del cuore umano? E non è bello sapere che ci aiuta a stare nella giusta direzione, sempre concentrato sul suo viso? Come dice Tozer, se i nostri cuori sono focalizzati su Gesù abbastanza a lungo, stabiliremo un'abitudine dell'anima che ci conduce direttamente nell'eternità di Dio.

Possiamo essere grati che Dio non è volubile. Lui è lo stesso ieri, oggi e domani. Non è come noi - non fa mai le cose di fretta, con le partenze e gli arresti. È sempre fedele e rimane con noi anche in tempi di infedeltà.

di Tammy Tkach


pdfVolubilità e lealtà