Trumpet Day: una festa che si realizza in Cristo

233 Trumpet Day eseguito da Gesù A settembre (Eccezionalmente il 3 ottobre di quest'anno) gli ebrei celebrano il capodanno "Rosh Hashana", che significa "capo dell'anno" in ebraico. Fa parte della tradizione degli ebrei che mangiano un pezzo di testa di pesce, simbolo della testa dell'anno, e l'un l'altro con «Leschana towa», che significa «Per un buon anno!» significa salutare. Secondo la tradizione, esiste una connessione tra la festa di Rosh Hashana e il sesto giorno della settimana della creazione, in cui Dio ha creato l'uomo.

Nel testo ebraico di Levitico 3:23,24, il giorno è dato come "Sikron Terua", che significa "Giorno del ricordo con le bolle di tromba". Pertanto, questo giorno è spesso chiamato il Festival delle trombe in inglese (Tedesco: giorno del trombone). Molti rabbini insegnano che uno shofar è diventato Rosh Hashana (un trombone fatto con un corno di ariete) suonato almeno 100 volte, inclusa una serie di 30 volte, per segnalare la speranza della venuta del Messia. Ho uno shofar e posso dirti che è molto difficile ottenere un tono. Ho letto che era consuetudine avere un sostituto addestrato al Rosh Hashana Festdienst nel caso in cui il primo non fosse in grado di suonare il numero richiesto di trombe.

Secondo le fonti ebraiche, ci sono tre tipi di bip saltati in quel giorno:

  • Teki'a - un lungo tono continuo come simbolo di speranza nella forza di Dio e come lode che egli è il Dio (Israele) è
  • Shevirim - tre suoni interrotti più brevi che simboleggiano gli ululati e le urla dei peccati e dell'umanità caduta
  • Teru'a - nove toni veloci, simili a staccato (simile al suono di una sveglia) per presentare i cuori infranti di coloro che vennero davanti a Dio.

Riguardo a Teru'a, il Talmud dice: “Se c'è un giudizio dal basso (un cuore spezzato), non hai bisogno di un piatto dall'alto ”. Rabbi Moshe Ben Maimon (noto come Maimonide), forse il più importante studioso e insegnante ebreo medievale, aggiunge le seguenti importanti qualifiche:

Non è sufficiente che Dio solo sia il mio re. Se tutta l'umanità non riconosce Dio come Re, allora qualcosa manca nella mia relazione con Dio. Fa parte del mio amore per l'Onnipotente che aiuto tutte le persone a riconoscerlo. Naturalmente, questa è in gran parte espressione della mia profonda preoccupazione per gli altri. Ma influenza anche il mio stesso senso della regola regale onnicomprensiva di Dio.

[Blowing the trombones - ingrandire l'immagine] L'antico Israele originariamente utilizzava le corna di ariete per le loro trombe; dopo un po ', come apprendiamo da Numeri 4, questi furono trombati (o trombe) in argento sostituito. L'uso dei tromboni è menzionato 72 volte nell'Antico Testamento. Furono fatti saltare in aria in varie occasioni: allertare quando erano in pericolo, chiamare la gente a un raduno festivo, annunciare annunci e come una chiamata al culto. Le trombe furono usate in tempo di guerra per preparare i soldati al loro spiegamento e quindi per dare il segnale per il combattimento. L'arrivo del re fu annunciato anche con le trombe.

Oggi alcuni cristiani celebrano il giorno della tromba come un giorno festivo con un servizio e spesso lo combinano con riferimento a eventi futuri - la seconda venuta di Gesù o il rapimento della chiesa. Per quanto ben interpretate possano essere queste interpretazioni di questa festa, trascurano il fatto che Gesù ha già adempiuto ciò che questa festa aveva sottolineato. Come sappiamo, la vecchia alleanza che includeva il Giorno della Tromba era temporanea. Era usato per annunciare il prossimo Messia alle persone. I suoi titoli sono profeta, sacerdote, saggio e re. La tromba che suona a Rosh Hashana non solo segna l'inizio del calendario annuale del festival in Israele, ma annuncia anche il messaggio di questo giorno del festival: "Il nostro re sta arrivando!"

Per me, la parte più importante della giornata della tromba è come indica Gesù e come Gesù l'ha adempiuto quando è arrivato per la prima volta: attraverso la sua incarnazione, la sua opera di riconciliazione, la sua morte, la sua risurrezione e la sua ascensione. Attraverso questi "eventi nella vita di Cristo", Dio non solo ha adempiuto la sua alleanza con Israele (la vecchia alleanza) ma è cambiata continuamente per sempre. Gesù è il capo dell'anno - il capo o il signore di tutti i tempi, soprattutto perché ha creato il tempo. È il nostro tabernacolo e abbiamo una nuova vita. Paolo scrisse: “Se qualcuno è in Cristo, è una nuova creatura; il vecchio è passato, vedi, il nuovo è diventato » (2 Corinti 5,17).

Gesù è l'ultimo Adamo. Ha vinto dove il primo Adam aveva fallito. Gesù è la nostra Pasqua, il nostro pane azzimo e la nostra riconciliazione. Lui è l'unico (e solo uno) che rimuove i nostri peccati. Gesù è il nostro sabato, in cui troviamo riposo dal peccato. Come Signore di tutti i tempi, ora vive in noi e tutto il nostro tempo è sacro perché viviamo la nuova vita che abbiamo in comunione con lui. Gesù, nostro Re e Signore, suonò la tromba una volta per tutte!

Vivere in comunione con Gesù,

Joseph Tkach

presidente
GRACE COMMUNION INTERNATIONAL


pdfTrumpet Day: una festa che si realizza in Cristo