Il dono di Dio all'umanità

575 la più grande storia di nascita Nel mondo occidentale, il Natale è un momento in cui molte persone si rivolgono a dare e ricevere regali. La selezione di regali per parenti si rivela spesso problematica. Molte persone godono di un regalo molto personale e speciale che è stato selezionato con cura e con molto amore o fatto da soli. Allo stesso modo, Dio non prepara il suo dono su misura per l'umanità all'ultimo minuto.

«Anche prima della creazione del mondo, Cristo è stato scelto come agnello sacrificale e ora, alla fine dei tempi, è apparso su questa terra grazie a te» (1 Pietro 1,20). Prima che venissero poste le fondamenta del mondo, Dio progettò il suo più grande dono. Ci ha rivelato circa 2000 anni fa il meraviglioso dono del suo caro figlio Gesù Cristo.

Dio è così amichevole con tutti ed esprime il suo grande cuore, così che umilmente avvolse il proprio figlio in panni e lo mise in una culla: ma si espresse e assunse la forma di un servo, fu riconosciuto come umano e apparentemente riconosciuto come umano. Si è umiliato ed è stato obbediente alla morte, sì alla morte sulla croce » (Filippesi 2,6-8).
Qui stiamo leggendo del donatore e della portata del suo amore per noi e per tutta l'umanità. Dissuade ogni idea che Dio sia duro e implacabile. In un mondo pieno di sofferenza, conflitti armati, abuso di potere e catastrofi climatiche, è facile credere che Dio non sia buono o che Cristo sia morto per gli altri, ma solo per me. «Ma la grazia di nostro Signore è diventata più ricca, insieme alla fede e all'amore che è in Cristo Gesù. Questo è certamente vero e merita una parola di fede: Cristo Gesù è venuto nel mondo per salvare i peccatori, tra i quali sono il primo » (1 Timoteo 1,15).

In Gesù troviamo un Dio che possiamo amare, un Dio che è gentile, gentile e amorevole. Nessuno è escluso dall'intenzione di Dio di salvare tutti attraverso il suo dono di salvare Gesù Cristo, nemmeno quelli che si considerano i peggiori peccatori. È un dono redentore per l'umanità peccatrice.

Quando scambiamo regali a Natale, è un buon momento per pensare al fatto che il dono di Dio in Cristo è uno scambio molto più grande di quello che ci diamo l'un l'altro. È lo scambio del nostro peccato per la sua giustizia.

I doni che ci facciamo non sono il vero messaggio del Natale. È piuttosto un promemoria del dono che Dio ha fatto a ciascuno di noi. Dio ci dà la sua grazia e bontà come dono gratuito in Cristo. La risposta appropriata a questo dono è accettarlo con gratitudine piuttosto che rifiutarlo. Questo dono include numerosi altri doni che cambiano la vita, come la vita eterna, il perdono e la pace spirituale.

Forse ora è il momento giusto per te, caro lettore, il dono più grande che Dio può offrirti, accetta con gratitudine il dono del suo caro Figlio Gesù Cristo. È Gesù Cristo risorto che vuole vivere in te.

di Eddie Marsh