lutto

610 lutto Una leggera brezza soffiava nell'aria del mattino mentre la guardia d'onore militare rimuoveva la bandiera con le stelle e le strisce dalla bara blu e argento, la piegava e la consegnava alla vedova. Circondata dai suoi figli e nipoti, accettò tranquillamente la bandiera e le parole di apprezzamento per il servizio del suo defunto marito al suo paese.

Per me è stato il secondo funerale in poche settimane. I miei due amici, uno degli ora vedovi e uno ora vedovo, hanno perso prematuramente i loro coniugi. Nessuno dei due defunti aveva raggiunto i "settanta" anni biblici.

Un dato di fatto

La morte è un dato di fatto - per tutti noi. Siamo sorpresi da questa realtà quando muore qualcuno che conosciamo e amiamo. Perché sembra che non siamo mai completamente preparati a perdere a morte un amico o una persona cara? Sappiamo che la morte è inevitabile, ma viviamo come se non moriremo mai.

Dopo aver improvvisamente affrontato la nostra perdita e la nostra vulnerabilità, dobbiamo ancora andare avanti. In un tempo troppo breve, ci si aspetta che agiamo come facciamo sempre - essere la stessa persona - pur sapendo da sempre che non saremo mai gli stessi.

Ciò di cui abbiamo bisogno è tempo, tempo per affrontare il dolore: il dolore, la rabbia, il senso di colpa. Abbiamo bisogno di tempo per guarire. L'anno tradizionale può essere tempo sufficiente per alcuni e non per altri. Gli studi dimostrano che durante questo periodo non si dovrebbero prendere decisioni importanti su come trasferirsi, trovare un altro lavoro o risposarsi. La giovane persona vedova dovrebbe aspettare di essere di nuovo equilibrata mentalmente, fisicamente ed emotivamente prima di prendere decisioni di vasta portata nella sua vita.

Il dolore può essere opprimente, straziante e debilitante. Ma non importa quanto sia terribile, i defunti devono superare questa fase. Coloro che cercano di bloccare o evitare i loro sentimenti stanno solo prolungando la loro esperienza. Il dolore fa parte del processo che dobbiamo attraversare per arrivare dall'altra parte - per riprenderci completamente dalla nostra dolorosa perdita. Cosa dobbiamo aspettarci durante questo periodo?

Le relazioni cambiano

La morte di un coniuge trasforma una coppia sposata in una single. Una vedova o un vedovo deve fare un grande adattamento sociale. I tuoi amici sposati saranno ancora i loro amici, ma la relazione non sarà la stessa. Le vedove e le vedove devono aggiungere almeno una o due altre persone alla loro cerchia di amici che si trovano nella stessa situazione. Solo un'altra persona che ha sofferto lo stesso può veramente comprendere e condividere il peso del dolore e della perdita.

Il più grande bisogno per la maggior parte delle vedove e dei vedovi è il contatto umano. Parlare con qualcuno che sa e comprende quello che stai passando può essere estremamente incoraggiante. E quando si presenta l'opportunità, possono impartire lo stesso conforto e incoraggiamento ad altre persone bisognose.

Anche se per alcuni potrebbe non essere facile, arriva il momento in cui dobbiamo lasciar andare psicologicamente il nostro ex partner. Prima o poi non dobbiamo più “sentirci sposati”. Il voto di matrimonio dura "finché morte non ci separi". Se abbiamo bisogno di risposarci per raggiungere i nostri obiettivi di vita, allora dovremmo sentirci liberi di farlo.

La nostra vita e il nostro lavoro devono andare avanti. Siamo stati posti su questa terra e ci è stata data un'unica durata di vita per formare il carattere di cui avremo bisogno per l'eternità. Sì, dovremmo piangere e non dobbiamo accorciare questo lavoro di lutto troppo rapidamente, ma abbiamo solo relativamente pochi anni su questo pianeta. Dobbiamo finalmente andare oltre questa sofferenza: dobbiamo ricominciare a lavorare, servire e vivere la vita al massimo.

Rispondere alla solitudine e al senso di colpa

Sperimenterai la solitudine con il tuo coniuge defunto per un periodo piuttosto lungo. Ogni piccolo oggetto che ti ricorda lui o lei spesso ti farà venire le lacrime agli occhi. Potresti non avere il controllo quando arrivano quelle lacrime. C'è da aspettarselo. Non vergognarti o imbarazzarti nell'esprimere i tuoi sentimenti. Coloro che conoscono la loro situazione capiranno e apprezzeranno il tuo profondo amore per il tuo coniuge e il senso di perdita.
Durante quelle ore solitarie, non solo ti sentirai solo, ma ti sentirai anche in colpa. È naturale guardarsi indietro e dire a te stesso: "Cosa sarebbe stato chi?" O "Perché non l'ho fatto?" O "Perché l'ho fatto?" Sarebbe meraviglioso se fossimo tutti perfetti, ma non lo siamo. Potremmo tutti trovare qualcosa per cui sentirci in colpa quando uno dei nostri cari muore.

Impara da questa esperienza, ma non lasciarla prendere. Se non hai mostrato abbastanza amore o apprezzamento per il tuo partner, prendi una decisione ora per diventare una persona più amorevole che valorizza di più gli altri. Non possiamo rivivere il passato, ma possiamo certamente cambiare qualcosa del nostro futuro.

Vedove anziane

Le vedove, soprattutto quelle più anziane, soffrono più a lungo per il dolore della solitudine e del dolore. Le pressioni di una posizione economica inferiore e della società di coppie sposate in cui viviamo, combinate con le pressioni della vecchiaia, sono spesso molto paralizzanti per loro. Ma se sei una di quelle vedove, devi accettare che ora hai un nuovo ruolo nella tua vita. Hai molto da dare da condividere con gli altri, non importa quanti anni hai.

Se non hai sviluppato alcuni dei tuoi talenti a causa delle responsabilità verso tuo marito e la tua famiglia, ora sarebbe il momento ideale per correggerli. Se è necessaria ulteriore formazione, di solito sono disponibili scuole o seminari. Potresti essere sorpreso di vedere quante persone con i capelli grigi sono in queste classi. Probabilmente scoprirai che hanno pochi problemi a stare alla pari con i loro colleghi più giovani. È incredibile quello che può fare una seria devozione allo studio.

È ora di fissare degli obiettivi. Se l'istruzione formale non fa per te, analizza le tue capacità e abilità. Cosa ti piace veramente fare? Vai in una biblioteca e leggi qualche libro e diventa un esperto nel campo. Se ti piace invitare le persone, fallo. Impara a essere un ottimo padrone di casa o hostess. Se non puoi permetterti la spesa necessaria per il pranzo o la cena, chiedi a tutti di portare un piatto. Lasciati coinvolgere di più dalla tua vita. Diventa una persona interessante e troverai altre persone attratte da te.

Prenditi cura della tua salute

Un aspetto molto importante della vita che molte persone trascurano è la buona salute. Il dolore per la perdita di qualcuno può essere sofferto fisicamente e mentalmente. Questo può essere particolarmente vero per gli uomini. Non è il momento di trascurare la tua salute. Fissa un appuntamento per una visita medica. Prenditi cura della tua dieta, del tuo peso e del tuo livello di colesterolo. Sapevi che la depressione può essere controllata aggiungendo più esercizio alla tua routine quotidiana?

Secondo le tue capacità, procurati scarpe comode e inizia a camminare. Prepara un piano per le passeggiate. Per alcuni, le prime ore del mattino sono le migliori. Altri potrebbero preferirlo nel corso della giornata. Andare a fare una passeggiata è anche una buona attività da includere con gli amici. Se camminare è impossibile per te, trova un altro modo intelligente per esercitarti. Ma qualunque cosa tu faccia, inizia a muoverti.

Evita l'alcol come stampella

Stai estremamente attento all'uso di alcol e altre droghe. Molti hanno cercato di sradicare i loro disturbi abusando del loro corpo con un eccesso di alcol o l'uso sconsiderato di sedativi. L'alcol non è una cura per la depressione. È un sedativo. E come altre droghe, crea dipendenza. Alcune vedove e vedovi divennero alcolizzati.

Il consiglio saggio è di evitare tali stampelle. Ciò non significa che devi rifiutarti di bere in un'occasione sociale, ma sempre molto moderatamente. Non bere mai da solo. Bere vino, bicchiere su bicchiere o consumare altri alcolici per dormire la notte non aiuta neanche. L'alcol altera le abitudini del sonno e può farti sentire stanco. Un bicchiere di latte caldo funziona molto meglio.

Non isolarti

Resta in contatto con la famiglia. È soprattutto la donna che scrive, chiama o mantiene i contatti con la famiglia. Un vedovo può avere la tendenza a ignorare questi doveri e quindi sentirsi estremamente isolato. Col passare del tempo, potresti voler avvicinare la tua famiglia. Nella nostra società mobile, le famiglie sono spesso disperse. Le vedove o i vedovi si trovano spesso a centinaia o migliaia di chilometri di distanza dai loro parenti più stretti.

Ma ancora una volta, non avere fretta. La tua casa di vecchia data, circondata da vicini familiari, potrebbe essere il tuo rifugio. Pianifica riunioni familiari, esamina il tuo albero genealogico, inizia un libro di storia familiare. Sii una risorsa, non una responsabilità. Come in tutte le situazioni della vita, non dovresti aspettare le opportunità. Invece, dovresti uscire e trovarli.

Servirti!

Cerca opportunità per servire. Associarsi a tutti i gruppi di età. I single più giovani devono essere in grado di parlare con le persone anziane. I bambini hanno bisogno di contatti con persone che abbiano il tempo di prestare loro attenzione. Le giovani madri hanno bisogno di aiuto. I malati hanno bisogno di incoraggiamento. Offri il tuo aiuto ovunque sia necessario e dove puoi farlo. Non limitarti ad aspettare, sperando che qualcuno ti chieda di andare o fare qualcosa.

Sii il più preoccupato, il miglior vicino del condominio o del complesso. Alcuni giorni richiederà più impegno di altri, ma ne varrà la pena.

Non trascurare i tuoi figli

I bambini affrontano la morte in modo diverso a seconda della loro età e personalità. Se hai figli che sono ancora a casa, ricorda che sei traumatizzato dalla morte del tuo coniuge quanto te. Quelli che sembrano aver bisogno della minima attenzione potrebbero essere quelli che hanno più bisogno del tuo aiuto. Includi i tuoi figli nel tuo dolore. Se li esprimono insieme, li creerà più vicini come una famiglia.

Cerca di rimettere in sesto la tua famiglia il prima possibile. I tuoi figli hanno bisogno della stabilità che solo tu puoi dare e anche tu ne hai bisogno. Se hai bisogno di una lista di cose da fare ogni ora e ogni giorno, fallo.

Domande sulla morte

I punti in questo articolo sono cose fisiche che puoi fare per aiutarti in questo momento più difficile della tua vita. Ma la morte di una persona cara può anche portarti a mettere seriamente in discussione il significato della vita. Gli amici che ho nominato all'inizio di questo articolo sentono la perdita del tuo coniuge, ma non sono disperati o senza speranza nella perdita. Capiscono che la vita qui e ora è temporanea e che Dio ha molto di più in serbo per te e per i tuoi cari delle difficoltà e delle prove di questa fugace vita fisica. Anche se la morte è la fine naturale della vita, Dio è profondamente preoccupato per la vita e la morte di ogni individuo che appartiene al Suo popolo. La morte fisica non è la fine. Il nostro Creatore, che conosce ogni passero che cade a terra, di certo non trascurerà la morte di nessuna delle sue creature umane. Dio ne è consapevole e si prende cura di te e dei tuoi cari.

di Sheila Graham