La scelta migliore

559 ha scelto il meglioC'è il proverbiale pollo che cammina in giro con la testa presumibilmente tagliata. Questo termine indica quando qualcuno è così impegnato da correre incontrollato e senza testa per tutta la vita ed è completamente distratto. Possiamo collegarlo alle nostre vite indaffarate. La risposta standard a "Come stai?" È "Bene, ma devo andare subito!" O "Bene, ma non ho tempo!" Molti di noi sembrano correre da un compito all'altro, al punto dove non riusciamo a trovare il tempo per riposare e rilassarsi.

Il nostro onere costante, la nostra spinta personale e la costante sensazione di essere alienati influenzano il buon rapporto con Dio e il rapporto con i nostri simili. La buona notizia è che la frenesia è spesso una scelta che puoi scegliere tu stesso. Il Vangelo di Luca contiene una meravigliosa storia che illustra questo: "Quando Gesù andò avanti con i suoi discepoli, venne in un villaggio dove una donna di nome Marta lo invitò a casa loro. Aveva una sorella, il suo nome era Maria. Maria si sedette ai piedi del Signore e lo ascoltò. Martha, d'altra parte, ha lavorato molto per prendersi cura del benessere dei suoi ospiti. Alla fine, si fermò di fronte a Gesù e disse: Signore, pensi che sia giusto che mia sorella mi lasci fare tutto il lavoro da sola? Dille che dovrebbe aiutarmi! - Martha, Martha, rispose il Signore, sei preoccupato e preoccupato così tanto, ma è necessaria solo una cosa. Maria ha scelto il meglio, e questo non dovrebbe essere preso da lei »(Lk 10,38-42 GNÜ).

Mi piace come Gesù abbia deviato delicatamente Marta, che era affrettata, distratta e preoccupata. Non sappiamo se Martha abbia preparato un pasto ricco o se sia stata una combinazione di preparazione del cibo e molte altre cose a infastidirla. Quello che sappiamo è che la loro frenesia impediva loro di trascorrere del tempo con Gesù.

Quando si lamentò con Gesù, le suggerì di riorientarsi e di ricordarlo perché aveva qualcosa di importante da dirle. "Non ti chiamo servi; perché il servo non sa cosa sta facendo il suo padrone. Ma ti ho chiamato amici; per tutto quello che ho sentito da mio Padre, ti ho fatto conoscere »(Joh 15,15).

A volte dovremmo concentrarci tutti di nuovo. Come Marta, possiamo essere troppo occupati e distratti per fare cose buone per Gesù, trascurando di goderci e ascoltare la sua presenza. L'intima relazione con Gesù dovrebbe essere la nostra priorità principale. Questo era il punto che Gesù cercava quando le disse: "Maria ha scelto il meglio". In altre parole, Maria ha posto la relazione con Gesù al di sopra delle sue responsabilità e quella relazione è ciò che non può essere tolto. Ci saranno sempre compiti che devono essere fatti. Ma quanto spesso enfatizziamo le cose che pensiamo di dover fare invece di guardare al valore delle persone per cui le facciamo? Dio ti ha creato per una stretta relazione personale con lui e con tutti i tuoi simili. Maria sembrava capirlo. Spero lo faccia anche tu.

da Greg Williams