Cosa c'è di così speciale in Gesù?

Qualche giorno fa, mentre tornavo a casa dal lavoro, ho visto per strada un annuncio pubblicitario che promuoveva un editoriale di attualità. Il poster diceva: "Mandela è Gesù". All'inizio questa affermazione mi ha scioccato. Come si può dire una cosa del genere! Mandela è una persona speciale, ma puoi paragonarlo o equipararlo a Gesù? Tuttavia, questo poster mi ha fatto pensare. Oltre a Mandela, molte persone speciali hanno vissuto su questa terra. Solo negli ultimi 100 anni, ci sono state persone come Mahatma Gandhi, Martin Luther King Jr. e Nelson Mandela, che, come Gesù, hanno vissuto ingiustizie, superato ostacoli apparentemente insormontabili e persino raggiunto fama internazionale. Ognuno di loro ha sofferto a modo suo. Sono stati picchiati, detenuti, minacciati e intimiditi e persino uccisi. Nei casi di Gandhi e Martin Luther King Jr., entrambi hanno pagato con la propria vita. Allora cosa rende Gesù così speciale? Perché più di due miliardi di cristiani lo adorano?

Gesù era senza peccato

Né Gandhi, né Martin Luther King Jr., né Nelson Mandela hanno mai affermato di essere senza peccato. Eppure nel Nuovo Testamento molti testimoniano che Gesù desidera una relazione intima con noi; che nessun altro uomo fa o può negare il fatto che Gesù era senza peccato. In 1. Petrus 2,22  possiamo leggere: "Colui che non ha peccato e nella cui bocca non c'era inganno" e in Ebrei 4,15 "Perché non abbiamo un sommo sacerdote che non abbia potuto soffrire con la nostra debolezza, ma che sia stato tentato in tutto, come noi, ma senza peccato". Gesù era perfetto e, a differenza di Mandela e degli altri, non aveva mai peccato.

Gesù ha affermato di essere Dio

Né Gandhi, né Martin Luther King Jr., né Nelson Mandela hanno mai affermato di essere Dio, ma Gesù ha fatto proprio questo. 10,30 dice “Io e il Padre siamo uno” e si riferisce allo stesso Dio. Tale affermazione è molto coraggiosa, eppure Gesù l'ha fatta. Per questo i Giudei volevano crocifiggerlo.

Ci sono state altre persone nella storia, come Cesare Augusto e il re Nabucodonosor, che affermavano di essere divini. Ma il loro governo non era caratterizzato da pace, amore e buona natura nei confronti delle persone, ma era caratterizzato da oppressione, malizia e avidità di potere. In estremo contrasto con questo, c'è la sequela di Gesù, che non cerca di renderlo famoso, ricco e potente, ma solo di portare alle persone l'amore di Dio e la buona novella della salvezza attraverso Gesù Cristo.

Confermato da miracoli e profezie

Negli Atti degli Apostoli 2,22-23 l'apostolo scrive quanto segue a proposito della Pentecoste: «Uomini d'Israele, ascoltate queste parole: Gesù di Nazaret, mostrato da Dio in mezzo a voi per opere e miracoli e segni che Dio ha fatto per mezzo di lui in mezzo a voi, come voi stessi sapete - Quest'uomo, che vi è stato dato per consiglio e provvidenza di Dio, voi avete crocifisso e ucciso per mano dei pagani». Qui Pietro parla alle persone che ancora conoscevano personalmente Gesù. Hanno visto i miracoli che ha compiuto e alcuni di loro erano probabilmente anche lì quando ha allevato Lazzaro, ha nutrito 5000 uomini (escluse donne e bambini), ha scacciato gli spiriti maligni e ha guarito i malati e gli zoppi. Molte persone hanno anche assistito alla sua risurrezione e hanno potuto testimoniarlo. Non era un uomo qualunque. Non solo ha parlato, ma ha agito secondo le sue parole. Nonostante la moderna tecnologia odierna, nessuno può capire i miracoli che Gesù fece. Oggi nessuno può trasformare l'acqua in vino, resuscitare le persone dalla morte e moltiplicare il cibo. Anche se tutte queste cose sono molto impressionanti, il fatto che trovo più impressionante dei miracoli che Gesù ha compiuto è questo, poiché oltre 700 profezie devono essere adempiute dal Messia e Gesù ha adempiuto ciascuna di esse. Queste profezie furono fatte più di mille anni prima della sua nascita. Per capire davvero quanto sia speciale che Gesù abbia adempiuto queste profezie, basta guardare alla possibilità statistica che qualcuno stia adempiendo tutte queste profezie. Se dovessimo esaminare la possibilità che una persona adempia le 300 profezie più importanti su Gesù, la probabilità sarebbe di circa 1:10; (Un uno con 157 zeri). Le possibilità che Gesù abbia adempiuto tutte le profezie per caso sono così piccole che sembra impossibile. L'unica spiegazione di come sia stato possibile per Gesù adempiere tutte queste profezie è che lui stesso è Dio e così ha diretto gli eventi.

Gesù desidera una relazione intima con noi umani

come Gandhi, Martin Luther King Jr. e Mandela avevano molti seguaci, ma era impossibile per una persona comune avere una relazione con loro. Gesù, invece, ci invita a un rapporto personale con lui. In Giovanni 17,2023 prega con le seguenti parole: “Non chiedo solo per te, ma anche per coloro che crederanno in me mediante la loro parola, perché siano tutti una cosa sola. Come tu, padre, sei in me e io in te, così dovrebbero essere anche in noi, perché il mondo creda che tu mi hai mandato. E ho dato loro la gloria che tu mi hai dato perché siano uno come noi siamo uno, io in loro e tu in me, perché siano perfettamente uno e conoscano il mondo, perché tu mi hai mandato e li ami come mi ami. "

Mandela non lo sa, da quando esisto, nemmeno lui può. Dopotutto, è solo umano. Eppure ognuno di noi ha accesso a una relazione con Gesù. Puoi condividere i tuoi desideri più profondi, le gioie, le paure e le preoccupazioni con lui. Non sono un peso per lui e non sarà né troppo stanco né troppo occupato per ascoltarli. Gesù è più di qualsiasi persona significativa che sia mai vissuta perché non era solo umano ma anche Dio.

Sommario

Mentre all'inizio di questo articolo sembrava che Mandela potesse essere paragonato a Gesù, scopriamo che non è possibile. Possiamo paragonare Mandela a Gandhi e Martin Luther King Jr., ma non a Gesù, perché è così che paragoneremmo una goccia d'acqua a un oceano. Non puoi paragonare nessuno a Gesù perché nessuno è come lui. Perché nessuno è speciale come lui.

di Shaun de Greeff


pdfCosa c'è di così speciale in Gesù?