La chiesa

086 la chiesa Una bella immagine biblica parla della Chiesa come la sposa di Cristo. Il simbolismo in varie scritture, incluso il Cantico dei Cantici, allude ad esso. Un passaggio chiave è Song of Songs 2,10: 16, in cui l'amante della sposa afferma che il suo orario invernale è finito e ora è giunto il momento del canto e della gioia (vedi anche Ebrei 2,12), e anche dove la sposa dice: "Il mio amico è mio e io sono suo" (St. 2,16). La Chiesa appartiene sia individualmente che collettivamente a Cristo ed egli appartiene alla Chiesa.

Cristo è lo sposo che "ha amato la Chiesa e si è arreso per essa" in modo che "sia una chiesa gloriosa e non abbia macchie o rughe o qualcosa del genere" (Efesini 5,27). Questa relazione, dice Paolo, "è un grande segreto, ma lo indico a Cristo e alla chiesa" (Efesini 5,32).

Giovanni riprende questo argomento nel Libro dell'Apocalisse. Il Cristo trionfante, l'Agnello di Dio, sposa la sposa, la chiesa (Rivelazione 19,6: 9-21,9; 10), e insieme proclamano le parole della vita (Apocalisse 21,17).

Ci sono altre metafore e immagini usate per descrivere la chiesa. La Chiesa è il gregge che ha bisogno di pastori premurosi che seguono l'esempio di Cristo (1 Pietro 5,1: 4); è un campo in cui sono necessari i lavoratori per piantare e irrigare (1 Corinzi 3,6: 9); la chiesa e i suoi membri sono come viti su una vite (Giovanni 15,5); la chiesa è come un ulivo (Romani 11,17-24).

Come riflesso del regno di Dio presente e futuro, la chiesa è come un seme di senape che cresce in un albero in cui gli uccelli del cielo trovano rifugio (Luca 13,18: 19); e come il lievito che si fa strada attraverso l'impasto del mondo (Luca 13,21), ecc.

La Chiesa è il corpo di Cristo ed è composta da tutti coloro che sono riconosciuti da Dio come membri della "Chiesa dei Santi" (1 Corinti 14,33). Questo è significativo per il credente perché la partecipazione della comunità è il mezzo attraverso il quale il Padre ci preserva e ci sostiene fino al ritorno di Gesù Cristo.

di James Henderson