La chiesa

086 la chiesaUna bella immagine biblica parla della Chiesa come sposa di Cristo. A questo si allude attraverso il simbolismo in varie scritture, incluso il Cantico dei Cantici. Un punto chiave è il Cantico dei Cantici 2,10-16, dove l'amato della sposa dice che il suo inverno è finito e ora è giunto il tempo del canto e della gioia (vedi anche Ebrei 2,12), e anche dove la sposa dice: "Il mio amico è mio e io sono suo" (S. 2,16). La Chiesa appartiene a Cristo, individualmente e collettivamente, ed Egli appartiene alla Chiesa.

Cristo è lo Sposo che "ha amato la Chiesa e ha dato se stesso per lei" affinché essa "sia una comunità gloriosa e non abbia macchia, ruga o altro" (Efesini 5,27). Questa relazione, dice Paolo, "è un grande mistero, ma io lo addico a Cristo e alla chiesa" (Efesini 5,32).

Giovanni riprende questo tema nel libro dell'Apocalisse. Il Cristo trionfante, Agnello di Dio, sposa la Sposa, la Chiesa (Apocalisse 19,6-9; 21,9-10), e insieme proclamano parole di vita (Apocalisse 21,17).

Ci sono metafore e immagini aggiuntive che vengono utilizzate per descrivere la chiesa. La Chiesa è il gregge bisognoso di pastori premurosi, che modellano la loro cura sull'esempio di Cristo (1. Petrus 5,1-4); è un campo in cui sono necessari lavoratori per piantare e irrigare (1. Corinzi 3,6-9); la chiesa e i suoi membri sono come tralci sulla vite (Giovanni 15,5); la chiesa è come un ulivo (Romani 11,17-24).

Come riflesso del presente e del futuro regno di Dio, la chiesa è come un granello di senape che cresce in un albero dove trovano rifugio gli uccelli del cielo3,18-19); e come lievito che si fa strada nella pasta del mondo (Lc 13,21), eccetera.

La Chiesa è il corpo di Cristo ed è composta da tutti coloro che sono riconosciuti da Dio come membri delle «comunità dei santi» (1. Corinzi 14,33). Questo è importante per il credente perché la partecipazione alla chiesa è il mezzo con cui il Padre ci custodisce e ci sostiene fino al ritorno di Gesù Cristo.

di James Henderson