Cos'è il battesimo?

Il battesimo è il rito dell'iniziazione cristiana. In Romani 6, Paolo ha chiarito che è il rito della giustificazione per grazia mediante la fede. Il battesimo non è nemico del pentimento, della fede o della conversione: è un partner. Nel Nuovo Testamento è il segno dell'alleanza tra la grazia di Dio e la risposta (reazione) dell'uomo. C'è solo UN battesimo (Efesini 4:5).

Ci sono tre aspetti dell'introduzione che devono essere presenti affinché l'introduzione cristiana sia completa. Tutti e tre gli aspetti non devono accadere contemporaneamente o nello stesso ordine. Ma tutti sono necessari.

  • Pentimento e fede - sono il lato umano nell'introduzione cristiana. Prendiamo la decisione di accettare Cristo.
  • Battesimo - è il lato della chiesa. Il candidato battesimale è ammesso alla comunità visibile esternamente della Chiesa cristiana.
  • Il dono dello Spirito Santo - è il lato divino. Dio ci rinnova.

Battesimo con lo Spirito Santo

Ci sono solo riferimenti 7 al battesimo con lo Spirito Santo nel Nuovo Testamento. Tutte queste menzioni descrivono - senza eccezioni - come qualcuno diventa cristiano. Giovanni battezzò le persone per pentirsi, ma Gesù battezza con lo Spirito Santo. Questo è ciò che Dio ha fatto a Pentecoste e ha sempre fatto da allora. Da nessuna parte nel Nuovo Testamento si usa la frase battesimo in o con lo Spirito Santo per descrivere l'equipaggiamento di coloro che hanno un potere speciale che sono già cristiani. Viene sempre usato come una frase figurata su come diventare un cristiano.

I riferimenti sono:
Mark. 1: 8: i luoghi paralleli sono in Matth. 3: 11; Luk. 3: 16; Joh. 1: 33
Atti 1: 5 - dove Gesù mostra il contrasto tra il battesimo precristiano di Giovanni e il suo battesimo nello Spirito Santo, e promette un rapido adempimento accaduto a Pentecoste.
Atti 11:16 - questo si riferisce ad esso (vedi sopra) ed è di nuovo chiaramente introduttivo.
1. Cor. 12:13 - chiarisce che è lo Spirito che per primo battezza qualcuno in Cristo.

Cos'è la conversione?

Ad ogni battesimo, 4 ha principi generali che sono efficaci:

  • Dio tocca la coscienza di una persona (c'è la consapevolezza del bisogno e/o della colpa).
  • Dio illumina la mente (una comprensione di base del significato della morte e risurrezione di Cristo).
  • Dio tocca la volontà (si deve prendere una decisione).
  • Dio inizia il processo di trasformazione.

La conversione cristiana ha tre facce e non appaiono necessariamente tutte insieme.

  • Conversione/rivolgersi a Dio (ci rivolgiamo a Dio).
  • Conversione / volgersi alla chiesa (amore per i fratelli cristiani).
  • Conversione/volgersi al mondo (ci volgiamo indietro per tendere verso l'esterno).

Quando siamo convertiti?

La conversione non ha solo tre facce, ma ha anche tre fasi:

  • Ci siamo convertiti secondo il consiglio di Dio Padre dopo essere stati predeterminati nell'amore per essere scelti in Cristo prima della fondazione del mondo (Ef 1, 4-5). La conversione cristiana è radicata nell'amore elettivo di Dio, il Dio che conosce la fine dall'inizio e la cui iniziativa precede sempre la nostra risposta (risposta).
  • Ci siamo convertiti quando Cristo è morto sulla croce. Questo fu il ritorno archetipico dell'umanità a Dio quando la partizione del peccato fu abbattuta (Efesini 2:13-16).
  • Ci siamo convertiti quando lo Spirito Santo ci ha veramente resi consapevoli delle cose e noi abbiamo risposto ad esse (Ef 1).