Perché pregare, quando Dio sa tutto?

359 perché pregare quando Dio sa tutto "Quando preghi, non dovresti mettere insieme parole vuote come i Gentili che non conoscono Dio. Pensano che saranno ascoltati se dicono molte parole. Non farlo come loro, perché tuo padre sa di cosa hai bisogno, e sì prima di chiedergli " (Matteo 6,7: 8 Traduzione della Nuova Ginevra).

Qualcuno una volta chiese: "Perché dovrei pregare Dio quando sa tutto?" Gesù fece la suddetta spiegazione come introduzione alla preghiera del Signore. Dio sa tutto. La sua mente è ovunque. Se continuiamo a chiedere cose a Dio, ciò non significa che ascolti meglio. La preghiera non significa attirare l'attenzione di Dio. Abbiamo già la sua attenzione. Nostro padre sa tutto di noi. Cristo dice di conoscere i nostri pensieri, bisogni e desideri.

Allora perché pregare? Come padre, voglio che i miei figli mi dica quando scoprono qualcosa, anche se conosco già tutti i dettagli. Voglio che i miei figli mi dica quando sono contenti di qualcosa, anche se riesco a vedere la loro eccitazione. Voglio condividere il loro sogno di vita, anche se posso indovinare cosa sarà. Come padre umano, sono solo un'ombra della realtà di Dio Padre. Quanto più Dio vuole condividere le nostre idee e le nostre speranze!

Hai sentito di un uomo che ha chiesto a un amico cristiano perché ha pregato? Presumibilmente il tuo dio conosce la verità e forse tutti i dettagli? Il cristiano rispose: Sì, la conosce. Ma non ha familiarità con la mia versione della verità e la mia visione dei dettagli. Dio vuole le nostre opinioni e le nostre opinioni. Vuole far parte della nostra vita e la preghiera fa parte di quella preoccupazione.

di James Henderson