candele di compleanno

627 candeline di compleanno Una delle cose più difficili in cui crediamo come cristiani è che Dio ci ha perdonato tutti i nostri peccati. Sappiamo che è vero in teoria, ma quando si tratta di situazioni pratiche quotidiane, ci comportiamo come se non lo fosse. Tendiamo ad agire nello stesso modo in cui ci comportiamo quando perdoniamo come quando spegniamo una candela. Quando proviamo a spegnerli, le candele continuano ad accendersi, non importa quanto ci sforziamo.

Queste candele sono una buona rappresentazione di come tendiamo a spegnere i nostri peccati e gli errori degli altri, eppure continuano a riapparire a una nuova vita. Ma non è così che funziona il perdono divino. Quando ci pentiamo dei nostri peccati, Dio li perdona e li dimentica per sempre. Non c'è altra punizione, nessuna negoziazione, nessun risentimento in attesa di un altro verdetto.

Perdonare completamente e senza riserve è contrario alla nostra natura. Sono sicuro che ricorderai la discussione tra Gesù ei suoi discepoli su quanto spesso dovremmo perdonare qualcuno che pecca contro di noi: «Allora Pietro si avvicinò e gli disse: Signore, quante volte devo a mio fratello, il peccato contro di me, perdonami? Sono sufficienti sette volte? Gesù gli disse: Io ti dico non sette volte, ma settanta volte sette volte " (Matteo 18,21-22).

È difficile capire e afferrare questo livello di perdono. Non siamo in grado di farlo, quindi è difficile per noi capire che Dio è in grado di farlo. Spesso dimentichiamo che il suo perdono non è temporaneo. Crediamo che anche se Dio dice di aver rimosso i nostri peccati, sta davvero aspettando di punirci se non soddisfiamo i Suoi standard.

Dio non ti considera un peccatore. Ti vede per quello che sei veramente: una persona retta, mondata da ogni colpa, pagata e redenta da Gesù. Ricordi cosa disse Giovanni Battista di Gesù? "Guarda, ecco l'Agnello sacrificale di Dio che prende il peccato dal mondo intero!" (Giovanni 1,29 Nuova traduzione di Ginevra). Non mette temporaneamente da parte o semplicemente nasconde il peccato. In qualità di Agnello di Dio, Gesù è morto invece di te, pagando per tutti i tuoi peccati. "Ma siate gentili e cordiali gli uni gli altri e perdonatevi a vicenda, proprio come Dio ha perdonato anche voi in Cristo" (Efesini 4,32).
Dio perdona completamente e vuole che tu perdoni coloro che, come te, sono ancora imperfetti. Se chiediamo perdono a Dio, ti ha perdonato 2000 anni fa!

di Joseph Tkach