linguaggio del corpo

Linguaggio del corpo 545Sei un buon comunicatore? Non solo comunichiamo attraverso ciò che diciamo o scriviamo, ma anche con i segnali che diamo consapevolmente o inconsciamente. Il nostro linguaggio del corpo comunica con altre persone e invia ulteriori informazioni sulla semplice parola parlata. Per esempio, qualcuno che prende parte a un colloquio di lavoro può dire al suo potenziale datore di lavoro che si sente molto bene, ma le sue mani serrate e l'agitazione sulla sedia trasmettono qualcos'altro. Una persona può fingere di essere interessata a ciò che un'altra persona dice, ma la sua costante mancanza di contatto visivo tradisce il gioco. È interessante notare che l'apostolo Paolo descrive che ognuno di noi è una parte del corpo di Cristo: "Ma tu sei il corpo di Cristo, e ognuno è un membro" (1, Kor 12,27).

La domanda sorge spontanea: quale linguaggio del corpo comunichi come membro del corpo di Cristo? Puoi dire o scrivere molte cose positive, positive e incoraggianti, ma è il modo in cui ti comporti che dice molto di più. Il modo in cui modellare la tua vita comunica forte e chiaro quali sono i tuoi valori e le tue convinzioni. I tuoi atteggiamenti trasmettono il vero messaggio che tu porti ai tuoi simili.
Siamo un individuo, una chiesa locale o una chiesa cordiale, amichevole e ricettiva agli altri? O siamo egoisti e pazzi e notiamo a malapena qualcuno al di fuori del nostro piccolo gruppo? I nostri atteggiamenti parlano e comunicano con il mondo osservatore. Le nostre parole di amore, accettazione, apprezzamento e appartenenza possono essere fermate nelle loro tracce se il nostro linguaggio del corpo le nega.

"Poiché come il corpo è uno, e tuttavia ha molti membri, tutti i membri del corpo, sebbene siano molti, eppure sono un corpo solo, così anche Cristo. Poiché siamo tutti battezzati in un solo corpo da un solo Spirito, siamo ebrei o greci, schiavi o liberi, e tutti sono imbevuti di uno Spirito. Perché anche il corpo non è un membro ma molti "(1, Kor 12,12-14).
Vogliamo resistere, il nostro linguaggio del corpo dovrebbe rendere onore a tutti gli altri esseri umani. Quando dimostreremo la grande via dell'amore, realizzeranno che siamo veramente i discepoli di Cristo perché ci ha amato e ha dato se stesso per noi. Gesù disse: "Ti do un nuovo comandamento: che ti ami l'un l'altro. Come ti ho amato, anche tu dovresti amarti l'un l'altro. Con questo tutti sapranno che siete miei discepoli: quando date spazio all'amore "(Jn 13,34-35). Mentre l'amore di Cristo viene trasmesso ad altre persone praticamente in tutte le circostanze, il nostro linguaggio del corpo rafforza ciò che diciamo. Questa è una comunicazione efficace.

Le parole ti escono così facilmente dalla bocca e sono economiche se non sono supportate dalle tue azioni e dai tuoi atteggiamenti d'amore. Quando comunichi, sia attraverso la parola scritta o scritta o il modo in cui vivi, le persone possono vedere l'amore di Gesù in te. Un amore che perdona, accetta, guarisce e raggiunge tutti. Possa essere il tuo linguaggio del corpo per tutte le conversazioni che conduci.

di Barry Robinson