Trarre conclusioni approssimativamente

"Non giudicare gli altri, non sarai giudicato! Non condannare un uomo, allora non sarai condannato! Se sei disposto a perdonare gli altri, allora anche tu sarai perdonato "(Luca 6, 37 HFA).

Nel servizio dei bambini è stato insegnato il bene e il male. ha chiesto il supervisore, il piccolo Tom alzò la mano e sorrise sornione e sbottò: "Se prendo il portafoglio di un uomo con tutti i suoi soldi dalla tasca della giacca, allora che cosa sono io?": "Allora sei sua moglie"

Vorresti, come me, aspettarti "un ladro" in risposta? A volte abbiamo bisogno di ulteriori informazioni prima di poter decidere una cosa. Proverbi 18, 13 avverte: "Chiunque risponda prima ancora di ascoltare mostra la sua stupidità e si rende ridicolo."

Dobbiamo essere consapevoli del fatto che conosciamo tutti i fatti e che devono essere corretti. Matthew 18, 16 afferma che una cosa deve essere confermata da due o tre testimoni, quindi entrambe le parti devono parlare.

Anche se abbiamo raccolto tutti i fatti, non dovremmo considerarlo innegabile.

Ricorda 1? Samuel 16, 7: "Un uomo vede ciò che è davanti ai nostri occhi, ma il Signore guarda il cuore." Dobbiamo anche pensare di Matteo 7, 2: "... con quello che avete giudizio quando giudicherete saranno giudicati ..."

Anche i fatti possono portare a conclusioni sbagliate. Le circostanze non sono sempre quelle che stimiamo all'inizio, come ci mostra la piccola storia all'inizio. Se concludiamo prematuramente, ci metteremo facilmente in imbarazzo e forse infliggere ingiustizie e ferite agli altri.

Preghiera: aiutaci a non saltare alle conclusioni, Padre in cielo, ma a prendere decisioni giuste e giuste, a mostrare pietà e non essere sopra ogni dubbio, Amen.

di Nancy Silsox, Inghilterra


pdfTrarre conclusioni approssimativamente